Tagliandi Champions League: Al San Paolo costano come al Bernabeu

La decisione del club azzurro,  di mettere le curve a 40 euro per il “debutto” in Champions League, contro il Benfica, il prossimo 28 settembre,  al San Paolo, ha fatto storcere, e non poco, il naso a quanti si aspettavano prezzi più accessibili, almeno  per quel che da sempre è considerato un settore “popolare”, appannaggio dei ceti meno abbienti.

La politica del Napoli, per le partite di cartello, è però,  sempre la stessa: col Milan la stessa curva, sempre a  40 euro  fece discutere, ma in Europa l’andazzo è questo, soprattutto quando si parla della principale manifestazione continentale. Eppure, l’impianto di Fuorigrotta, per le gare europee, è il sesto più costoso di sempre. Un biglietto, per capirci, costa meno a Manchester, sponda City, che a Napoli. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, tramite un grafico, ha messo a confronto i prezzi dei top club europei per la prima di Champions. Il risultato è, francamente, sorprendente, col Napoli sesto per prezzi, dietro a squadre come PSG, Juventus, Atletico Madrid e Arsenal, è alla pari, invece, del Real Madrid, che mi pare giochi allo stadio Bernabeu, un vero salotto del calcio e non un impianto fatiscente ed obsoleto,  come quello di Fuorigrotta.

Commenti