Bologna-Fiorentina 0-1, i rossoblù cadono in dieci: ci pensa Kalinic su rigore

BOLOGNA – Al Dall’Ara la Fiorentina batte 1-0 il Bologna grazie al rigore messo a segno nel primo tempo da Kalinic e risale a 16 punti in classifica, con una gara da recuperare, mentre il Bologna di Donadoni resta fermo a 13 punti con la vittoria che manca da un mese. La squadra di Paulo Sousa riesce con un successo esterno a cancellare in fretta il deludente pari con il Crotone. Rispetto alla sfida di mercoledì, Sousa ripropone dal primo minuto Borja Valero e Kalinic, mentre a sinistra Milic la spunta su Olivera. Vecino, inizialmente preferito a Badelj, si infortuna nel riscaldamento, e quindi spazio al croato.

I viola partono subito bene e al 7′ del primo tempo lancio di Astori per Ilicic che controlla, si libera di Masina e calcia da dentro l’area, colpendo in pieno il palo. Lo sloveno al 26′ su punizione colpisce la traversa, Kalinic ribadisce in gol ma è in fuorigioco. Passano tre minuti e Gastaldello atterra Kalinic in area, rigore per la Fiorentina e rosso per il capitano del Bologna. Delizioso l’aggancio con l’esterno da parte del croato sul gran lancio di Rodriguez dalle retrovie. Lo stesso Kalinic va sul dischetto e spiazza Da Costa, ma Valeri fa ripetere il rigore. Il croato non cambia angolo e porta in vantaggio la Fiorentina, realizzando quello che sarà poi il gol vittoria.

La squadra dopo un primo tempo complicato cerca anche in dieci uomini di far male ai viola e all’8′ della ripresa Tatarusanu respinge centralmente con i pugni, Taider si coordina per il tiro da fuori, che termina in corner dopo una deviazione. La squadra di Sousa riesce poi a controllare senza troppi patemi e sfiora il bis nel finale. Al 41′ azione manovrata da corner con Tello che smarca Cristoforo sul cui tiro Da Costa è decisivo e devia in angolo, limitando il passivo finale.
  bologna fc

Fiorentina
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti