Napoli, rientro amaro: accoglienza fredda

Napoli rientrato in Italia dopo la trasferta di Champions a Madrid (ph GianlucaDiMarzio.com)

Rientro amaro – Un ritardo di trenta minuti rispetto all’atterraggio inizialmente previsto alle 13:30, il Napoli è tornato in Italia all’indomani della sfida di Champions League persa con il Real Madrid. Un sconfitta che fa male, specialmente per tutte le polemiche post gara tra il presidente Aurelio De Lauretiis e l’allenatore azzurro Maurizio Sarri: un botta e risposta che rischia di minare la serenità intorno all’ambiente Napoli. Ad attendere la squadra all’aeroporto di Capodichino clima completamente diverso rispetto a quello che ha accompagnato Hamsik e compagni al momento della partenza per Madrid: pochi tifosi, circa trenta, con la squadra che è subito salita sul pullman che accompagnerà la formazione azzurra a Castel Volturno per una nuova seduta di allenamento pomeridiana in vista dei prossimo impegni di campionato. Sul volo che ha riportato la squadra a Napoli non si è imbarcato il presidente De Laurentiis: il numero uno azzurro, infatti, da Madrid è volato direttamente  a Los Angeles e tornerà in Italia a inizio marzo. Umore? Nero, nerissimo. In casa Napoli tanta delusione dopo la notte di Champions..

Fonte: SkySport

Commenti