Empoli-Genoa 0-2: Ntcham uomo della provvidenza, gol da tre punti per Mandorlini

EMPOLI – La sfida tra due delle squadre più in difficoltà della Serie A, si chiude nel finale di uno dei secondi tempi più brutti dell’intera stagione. Dopo un primo tempo vibrante, la ripresa della sfida tra Empoli e Genoa è soporifera. La sblocca allora Ntcham, che bissa il gol del pareggio realizzato nell’ultimo turno a Marassi, regalando a Mandorlini il primo successo in rossoblù. Il francese segna con una voleé sbilenca, ma imparabile per Skorupski.

EMPOLI-GENOA 0-2: LE PAGELLE

Nel recupero raddoppia Hiljemark in contropiede. Il Genoa riesce a mettere fine a una striscia di dieci partite senza vittoria. Figuraccia per la squadra di Martusciello – allunga a sei il numero di gare senza i tre punti – che già sul risultato di 0-0 era riuscita a far innervosire il proprio pubblico a causa di un’arrendevolezza a tratti disarmante. I tiri in porta dei toscani si contano sulle dita di una mano, e non restano impressi per la loro pericolosità. Il tecnico dell’Empoli si può consolare con la tripletta di Belotti al Palermo, che contribuisce a non sbloccare questa lotta retrocessione tra le meno avvincenti di sempre.

LA GARA – I primi 45′ sono quasi divertenti, se paragonati alla ripresa. Il grande lavoro di Pinilla e Simeone permette a Mandorlini di schierare un Genoa molto accorto. Burdisso, Munoz e Izzo – alle prese con le note vicende giudiziarie – giocano una partita puntuale, annullando Maccarone e uno spaesato Pucciarelli. I due attaccanti pressano su tutti i palloni e riescono a confezionare alcune ripartenze pericolose, ispirate da un Cataldi in crescita. I tiri principali, infatti, sono di Pinilla – blocca Skorupski – Simeone, e ancora del cileno, su punizione. L’Empoli vivacchia sulle giocate di El Kaddouri e la buona vena di Pasqual. L’assenza di Mchedlidze, però, si fa sentire, perché nessun giocatore di Martusciello riesce ad avventarsi sui numerosi cross invitanti dell’ex Fiorentina. Poi il secondo tempo, e il nulla più totale. Fino all’ingresso di Ntcham. Il numero 10 del Genoa è l’uomo della provvidenza per Mandorlini, poi ci pensa Hiljemark servito da un Pinilla molto preciso in fase di rifinitura per tutto l’arco dei 90′. Il Genoa si porta a 29 punti, a -1 dall’Udinese. Chissà se il tecnico deciderà di schierare Ntcham dal primo minuto nel derby di Marassi (sabato 11 alle 20.45). L’Empoli è ancora +7 sul Palermo. La prossima al Bentegodi in trasferta contro il Chievo.

EMPOLI-GENOA 0-2
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Croce, Diousse, Krunic; El Kaddouri (38′ st Buchel); Pucciarelli, Maccarone (21′ st Marilungo).
In panchina: Pugliesi, Pelagotti, Veseli, Cosic, Dimarco, Zajc, Barba, Tello, Zambelli, Thiam.
Allenatore: Martusciello.
GENOA (3-5-2): Lamanna; Munoz, Burdisso, Izzo; Lazovic, Rigoni (17′ st Ntcham), Cataldi, Hiljemark, Laxalt; Pinilla, Simeone.
In panchina: Zima, Rubinho, Palladino, Brivio, Cofie, Edenilson, Biraschi, Morosini, Beghetto, Taarabt, Gentiletti.
Allenatore: Mandorlini.
ARBITRO: Doveri di Roma.
RETI: 44′ st Ntcham, 47′ st Hiljemark.
NOTE: giornata mite e soleggiata; terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Rigoni, Bellusci, Maccarone, Pinilla, Diousse. Angoli: 3-1 per l’Empoli. Recupero: 1′; 3′.

empoli calcio

serie A
Protagonisti:
giovanni martusciello

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 149 volte