Prandelli: “Napoli protagonista assoluto per un’ora ma mancano i grandi giocatori”

“Il Napoli è stato per un’ora protagonista assoluto contro una grandissima squadra”. Così Prandelli, ex c.t. della nazionale, intervenuto a Tutti Convocati su Radio 24 che aggiunge: “Abbiamo due squadre con strutture diverse: il Real Madrid ha una struttura dove grandi giocatori, che possono avere momenti difficili poi ti risolvono comunque i problemi; il Napoli invece deve giocare un calcio perfetto per arrivare a quei livelli, quindi se non hai grandi giocatori alla fine ti rimane poco, ti rimane solo la consapevolezza che il gioco ti può far avvicinare, ma per avvicinare e per superare queste grandi squadre devi avere almeno tre-quattro giocatori di quel livello.” E continua: “i grandi giocatori, quelli che hanno i tempi giusti, che hanno i riferimenti giusti, riusciranno sempre ad uscire da situazioni preorganizzate, altrimenti le partite finirebbero tutte 0  a 0.”

L’ex allenatore degli azzurri sottolinea anche: “il Napoli è una grandissima squadra, noi ieri sera eravamo tutti orgogliosi di essere italiani, di vedere una squadra italiani che gioca un calcio propositivo, un calcio meraviglioso e quindi ci siamo sentiti tutti napoletani ma soprattutto Italiani”.

“La Juventus è strutturata in maniera diversa” prosegue a Radio 24 Prandelli che spiega: “La Juventus ha preso quest’anno due giocatori della seconda e della terza squadra del Napoli e della Roma e quindi è nata per arrivare in fondo a questa Champions. Poi chiaro, le difficoltà ci sono, però è diverso rispetto al Napoli. Il Napoli si basa solo ed esclusivamente sul gioco. Un gioco di grandissima qualità, però per arrivare a vincere poi devi avere i grandi giocatori, i grandi campioni. E la Juve ce li ha.”

Fonte: Radio 24

Commenti

Questo articolo è stato letto 843 volte