Torino, Boye: “Sto bene, voglio crescere”

Lucas Boye e Sinisa Mihajlovic (lapresse)

Il Torino vince in goleada contro il Pinerolo, in attesa di riprendere il proprio cammino in Serie A, tra più di una settimana. Nell’amichevole pomeridiana in grande spolvero Lucas Boye, classe 1996 granata che a tratti ha fatto intravedere ottimi colpi anche in campionato: “Contento del mio gol – ha detto dopo la gara a Torino Channel – questo genere di partite è molto importante per mantenere il ritmo durante la pausa delle Nazionali. Sono allenamenti importanti”. L’argentino ha fatto il punto sui primi mesi trascorsi in Italia: “È stato un periodo importante con questo gruppo, sto bene e voglio ancora dimostrare tanto. La città mi piace, tra l’altro, perché è molto tranquilla”.

Futuro – Spazio a inizio campionato, poi sempre meno con il passare delle settimane. Ora mancano nove partite al termine della stagione e Boye traccia i suoi obiettivi per il futuro: “Io voglio crescere, poi mi manca ancora il gol in campionato e quindi voglio aggiungere minuti a quelli che già ho, per continuare la mia crescita. Spero di fare un’ottima partita qualora sarò in campo contro l’Udinese, abbiamo ancora una settimana per prepararci”. Sulla differenza tra campionato italiano e argentino: “E’ più difficile in Italia rispetto che in Argentina, la fisicità è anche simile ma qui c’è più tecnica e tattica, ed è più dura trovare spazi”.

11 gol al Pinerolo –  Come detto, pomeriggio di gara in Sisport per il Torino di Sinisa Mihajlovic. Amichevole tranquilla contro il Pinerolo, utile per mantenere il ritmo partita in vista della partita casalinga contro l’Udinese, in programma al rientro dalla sosta. Al match, terminato 11-0, non hanno preso parte Carlao e Rossettini, entrambi ancora alle prese con i rispettivi acciacchi fisici: i due difensori continueranno ad allenarsi a parte per recuperare dagli infortuni con un programma di allenamento personalizzato.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 126 volte