Esclusiva – Maradona-Equitalia, una storia infinita

Stamane al tribunale di Cassino nuova udienza del processo contro il Pibe e il suo avvocato Angelo Pisani per presunta diffamazione ai danni di Equitalia.
Pisani: <<in Italia il cittadino non ha più nemmeno il diritto di difendersi o manifestare il suo dissenso contro tasse ingiuste ed un sistema criticato anche da tutti i politici>>. << Al Tribunale – aggjunge Pisani -di Cassino insieme alle memorie difensive depositeremo una bozza del libro scritto con Diego sul calvario equitalia tradotto in tutte le lingue per far conoscere nel mondo la verità su Maradona». Questo l’annuncio dell’avvocato Angelo Pisani, storico difensore del campione, alla vigilia dell’udienza che si è tenuto alle 12 presso il Tribunale di Cassino. Il processo è scaturito da una querela di Equitalia contro Maradona e il suo avvocato per alcune presunte dichiarazioni in un’intervista di qualche anno fa al periodico la Voce delle Voci a proposito della nota contesa fiscale. «Un contenzioso nel quale abbiamo già fatto emergere la verità -conclude Pisani- è riportato decisive vittorie – compresa la sospensione di tutti i pignoramenti e quindi dell’autentica “caccia all’uomo” andata avanti per vent’anni, ma che ora non può che considerarsi definitivamente archiviata, dopo anni di sofferenze, anche grazie alla sentenza con cui la Cassazione il 26 maggio 2017 ha stabilito che il condono effettuato dal sostituto d’imposta, che nel nostro caso era la Società Calcio Napoli, è pienamente valido anche per il lavoratore, perché si è in presenza di obbligazione solidale passiva con il fisco».
Di sicuro, comunque, il processo di Cassino, nel quale Maradona e Pisani sono difesi dal penalista Sergio Pisani, rappresenta quasi un ‘unicum’, perché è un assoluta rarità il fatto che ad essere rinviato a giudizio con il campione argentino è anche il suo avvocato, guarda caso nemico di equitalia a livello nazionale per le tante cause vinte proprio contro Equitalia.
La paradossale vicenda giudiziaria viene ripercorsa nel libro “Maradona innocente”, che sarà presentato a breve tradotto in tutte le lingue del mondo . A cominciare dalle parole di Diego quando Pisani decise di assumere la sua difesa: «Sta attento Angelo, adesso attaccheranno anche te. Sanno che sei al mio fianco e vedrai che ti attaccheranno, perché la verità fa sempre male e da fastidio ai poteri forti. Non si fermeranno fino a quando non saranno certi di averci messo in ginocchio».
Altro illuminante passaggio, più avanti , di quella che Pisani definisce nel libro “una storiaccia nella storiaccia”: «Qui c’è anche un discreto grado di permalosità. Ragioniamo: tu da anni vuoi un mare di soldi anche se stiamo dimostrando che li abbiamo già pagati. Ed io, mezza volta, non posso neanche dire che la cosa mi secca? E non può dirlo neanche il mio avvocato, che starebbe qui proprio per difendermi. Perché queste sono le presunte frasi incriminate, uscite su la Voce delle Voci (…)».
Il libro, titolo completo “Maradona innocente. La storia vera della battaglia vinta da Diego contro il fisco raccontata dall’avvocato che lo ha reso libero – E altre vicende di uomini comuni vittime del sistema Equitalia”, è di imminente uscita ed ha la prefazione di Gianni Minà. «Questo libro – conclude Pisani – è un’arma di pace e di onestà, è lo strumento che intendo utilizzare perché tutti sappiano nel mondo cosa si nasconde nelle pieghe non sempre giuste della nostra burocrazia». Anche oggi in tribunale dimostreremo che maradona e il suo avvocato non hanno mai offeso nessuno ma lottano per la verità e la giustizia come sempre e per tutti.

Carlo Ferrajuolo

 

Commenti