Gli interventi di Pierpaolo Marino e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierpaolo Marino, dirigente sportivo

“Il Napoli dura da febbraio scorso e continua ad essere forte come allora in ogni partita per cui ha imparato ad essere concentrato sempre. Se non ci sarà un calo fisico, il Napoli arriverà fino in fondo con la marcia trionfale. Temo solo il calo fisico perché per esprimere al meglio il gioco di Sarri, deve giocare sempre su ritmi elevati e questo a volte può portare ad un logorio, ma non temo più nulla. 

L’Inter ha una rosa corta, non ha ricambi in difesa e in attacco e poi non gioca sui livelli del Napoli per cui l’unica rivale può essere solo la Juventus. Bisognerà tenere la stessa convinzione per tutta la durata della stagione. Il Napoli è davanti alla Juve già da un girone e mezzo per cui non soffrirà questo primato.

Paolo Cannavaro fu determinante per quella scalata in serie A col Napoli e lo fu anche per andare in coppa Uefa un anno dopo. E’ un giocatore molto caro per me, come Bucchi”.  

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Al di là della gara col Manchester City che determinerà le scelte di Sarri, è ovvio che contro il Sassuolo qualche calciatore riposerà e in queste scelte inciderà l’impegno ravvicinato di Champions. Chiudere presto la partita col Sassuolo può rappresentare un viatico per la partita col City perché qualche calciatore importante potrebbe evitare di giocare tutti e 90 minuti. La priorità è difendere il primo posto, battere il Sassuolo.

Il Napoli sta lavorando su un esterno offensivo per gennaio perché il club ha 2 posti liberi da consegnare alla Lega: uno sarà occupato da Inglese e l’altro potrebbe occuparlo un nuovo acquisto”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti

Questo articolo è stato letto 711 volte