Pallotta, multa e donazione per fontana del tuffo

Giorni che non potrebbero essere più intensi, per James Pallotta. Il presidente della Roma, infatti, ha visto la sua squadra compiere un’impresa incredibile, eliminando il Barcellona. Quindi, si è lasciato andare ai festeggiamenti tuffandosi addirittura in una fontana, acclamato dai tifosi. Oggi, l’imprenditore americano è stato ricevuto dal sindaco della Capitale, Virginia Raggi, in Campidoglio. “Ringrazio il sindaco per la meritata multa di 450 euro. Mi sono fatto prendere dall’euforia del momento e credo sia stata una notte incredibile. Sia chiaro, non voglio incoraggiare nessuno a buttarsi nella fontana, a meno che non vogliate ripararla. E per dimostrare questo ho deciso di donare 230 mila euro per restaurare la fontana di fronte al Pantheon. Amate questa città come me, non tuffatevi nelle fontane a meno che non vogliate come me contribuire al loro restauro” ha detto Pallotta dopo l’incontro, mettendo in evidenza la piccola contraddizione tra il tuffo nella fontana e la pronta e nobile donazione come atto di scuse.

Fonte: Sky

Commenti