Salisburgo-Lazio LIVE, ufficiali: Lulic recupera

Statistiche & curiosità

Lazio sconfitta 1-2 nei due precedenti contro il Salisburgo, in riferimento all’Europa League 2009/10: a Roma reti di Foggia, poi in rimonta Schiemer e Janko. Nel ritorno, in Austria, marcature di Afolabi e Tchoyi con provvisorio pareggio di Foggia. Una settimana fa, sempre in Europa League, la sfida all’ “Olimpico” è terminata 4-2 per i capitolini, con reti di Lulic, Parolo, F. Anderson e Immobile per la Lazio mentre sono andati a segno Valon Berisha e  Minamino Takumi per gli austriaci. In bilancio 2 successi austriaci, 1 laziale con entrambe le squadre che hanno segnato 6 gol a testa. Sono 13 i match tra Salisburgo e squadre italiane: in bilancio 3 vittorie austriache, 2 pareggi e 8 vittorie italiane. Nelle sfide ad eliminazione diretta – 2 – una qualificazione per parte, entrambe riferite alla stagione 2003/04 in coppa Uefa. Da ricordare la doppia finale di coppa Uefa, perduta con doppio 0-1 dagli austriaci contro l’Inter nel 1993/94, con marcatori Berti (in Austria) e Jonk (a San Siro).

Nei 6 precedenti a Salisburgo le squadre italiane hanno sempre segnato, per un totale di 9 reti. Lazio senza pareggi nei 7 precedenti ufficiali contro club austriaci nelle classiche coppe europee: in bilancio 4 successi biancocelesti  e 3 austriaci. Nelle 2 sfide ad eliminazione diretta Lazio sempre qualificata, nel 1998 e nel 2003. Lazio sempre a segno nei 3 precedenti in Austria: 6 reti complessive. Salisburgo macchina schiaccia-sassi del calcio austriaco nei tempi recenti: nelle ultime 4 stagioni la compagine ha vinto sia il campionato che la coppa nazionale. L’ultimo campionato vinto da altri, 2012/13, porta la firma dell’Austria Vienna, l’ultima coppa – medesima stagione – fu vinta dal Pasching.

Salisburgo imbattuto in casa nelle coppe europee da 9 partite, con bilancio di 6 vittorie e 3 pareggi. Ultimo k.o. datato 20 ottobre 2016, 0-1 dal Nizza in Europa League. Il Salisburgo ha giocato nel ritorno dei sedicesimi di finale – vittoria interna 2-1 sulla Real Sociedad – la 100° gara tra ex coppa Fiere-Uefa ed oggi Europa League. Esordio il 14 settembre 1971, Uta Arad-Salisburgo 4-1. Il Salisburgo ha subito da Senad Lulic nel 2-4 a Roma di sette giorni fa la rete 200 nella sua storia nelle coppe europee. La prima risale al 14 settembre 1971, coppa delle Fiere, Uta Arad-Salisburgo 4-1. Dopo 29 turni del campionato austriaco Salisburgo capolista con 65 punti, +8 sullo Sturm Graz, secondo. La squadra salisburghese ha perso due sole partite e – al momento – vanta la difesa bunker (20 reti subite), ed ha segnato di più (61 gol). Il capocannoniere è Dabbur (17 gol).

La Lazio ha subito – nell’esordio dell’Europa League 2017/18 – il gol numero 200 della sua storia nelle coppe europee, autore Linssen in Vitesse-Lazio 2-3, il 14 settembre scorso.  Ciro Immobile, autore di una tripletta in Lazio-Steaua 5-1 del 22 febbraio scorso, è stato il primo giocatore italiano a firmare una tripletta nella moderna Europa League, quinto laziale a fare hat-trick nella stessa partita di coppa Fiere/Uefa/Europa League dopo Chinaglia (ben tre volte), Giordano, Casiraghi e Kozak. Immobile è arrivato a 64 gol in gare ufficiali con la divisa della Lazio, appaiando Renzo Garlaschelli e Goran Pandev al settimo posto della classifica all-time del club capitolino. Nella gara di andata vinta 4-2 sul Salisburgo, Marco Parolo – autore della seconda rete biancoceleste – ha firmato il gol numero 300 nella storia del club capitolino considerate tutte le classiche coppe europee.

Fonte: SkySport

Commenti