Serie B, semifinali playoff: calendario e orari

Fattore Penzo, Coronado decisivo?

Venezia in vantaggio negli scontri diretti in stagione: dopo lo 0-0 al Barbera a dicembre, Inzaghi si è imposto 3-0 a fine aprile con le reti di Suciu, Stulac e Andelkovic. Risale proprio a quell’incontro l’esonero di Tedino dettato da Zamparini, presidente che invocò l’arrivo di Stellone e che da proprietario del club veneto si era affacciato al grande calcio. Nient’altro che un ex come Andelkovic da una parte e Moreo dall’altra, pedine di scena al Penzo ovvero un bunker nel 2018 per i padroni di casa: 10 vittorie in 12 gare interne con solo 6 gol al passivo, decisamente un fattore sulla strada della promozione. Non è un caso che il saldo nel 2018 preferisca il Venezia rispetto ai siciliani, 38 punti contro 32 sebbene con lo stesso numero di sconfitte a testa (5). I rosanero si affidano al tandem Nestorovski-La Gumina (22 centri in due) alimentati dall’estro di Coronado, 9 reti in stagione. Veneti privi di un bomber in doppia cifra eppure esaltati dalla cooperativa del gol con 16 marcatori diversi, ennesimo vanto dei lagunari da non trascurare in chiave Serie A.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 569 volte