Il punto sul campionato di serie A, a sette giornate dal termine

La trentunesima giornata di serie A che avrà il suo epilogo questa sera con l’ultimo posticipo tra Bologna e Chievo, ha praticamente consegnato l’ottavo tricolore di fila alla compagine bianconera della famiglia Agnelli, che sabato sera, complice anche un grossolano errore dell’arbitro Fabbri, ha battuto il Milan per 2 a 1. Il pari interno del Napoli, con il Genoa, nel posticipo serale della domenica, ha solo rimandato alla prossima giornata  i festeggiamenti ufficiali dei tifosi juventini. Quest’ultimo turno si era aperto,  sabato, con il risultato ad occhiali tra Parma e Torino, quindi c’è stato il successo degli uomini di Allegri grazie all’ennesima rete di re Mida Keen ed in serata la vittoria in quel di Marassi, sponda blucerchiata, della Roma in virtù di un gol di petto di De Rossi. Il lunch match domenicale, invece, ha visto soccombere, al Franchi, la Fiorentina, per 0 a 1, ad opera del Frosinone che spera ancora nel miracolo salvezza. Nel primo pomeriggio si sono registrati i successi di Cagliari e Udinese nei confronti, rispettivamente della Spal e dell’Empoli e poi, di seguito ci sono stati  ben tre pareggi nelle tre gare delle 18 e delle 20,30. Pari casalingo, come detto, del Napoli per 1 a 1, dell’Inter, 0 a 0 con l’Atalanta e della Lazio 2 a 2 con Il Sassuolo. Dunque al momento resta avvincente la lotta in zona Champions League e la lotta per non retrocedere. Con il Chievo ormai condannato altre due squadre saranno costrette ad abbandonare la massima serie. Tra Empoli, Bologna e Frosinone una sola si salverà.

Commenti

Questo articolo è stato letto 558 volte