Il punto sulla A al termine della nona giornata

Il posticipo di ieri sera, al Franchi, tra Fiorentina e Lazio, conclusosi con il successo esterno della formazione di Simone Inzaghi, per 2 a 1, ha mandato in archivio il nono turno di serie A. Un turno che ha registrato i pareggi di Juventus, Inter e Napoli, rispettivamente contro il Lecce, il Parma e la Spal. Tre squadre di medio bassa classifica che hanno creato non poche difficoltà alle più blasonate avversarie. I salentini, hanno raccolto il primo punto casalingo di questa stagione, impattando per 1 a 1 contro la prima della classe, mentre i nerazzurri di Conte, hanno addirittura rischiato di perdere a San Siro, al cospetto dei ducali che hanno meritato il 2 a 2 finale. Mezzo passo falso anche per gli uomini di Ancelotti che non hanno saputo cogliere l’occasione per avvicinare la testa della classifica, facendosi raggiungere sull’1 a 1, in quel di Ferrara.  Delle prime,  soltanto la brillante Atalanta ha ottenuto i tre punti, surclassando una frastornata Udinese con il punteggio tennistico di 7 a 1. Gli orobici, terzi, sono, ora,  a tre punti dai bianconeri e godono di un vantaggio sugli azzurri di altrettanti tre punti. Mercoledì al San Paolo, nel secondo turno infrasettimanale di questo campionato, ci sarà un vero e proprio spareggio per la terza poltrona tra la formazione partenopea e quella bergamasca. Forse le fatiche del turno di coppa delle tre italiane hanno influito sul rendimento di Juventus, Inter e Napoli. La nona giornata ha, inoltre,  visto i successi del Bologna, 2 a 1 nel lunch match domenicale, contro la Sampdoria, della Roma, con lo stesso punteggio, contro il derelitto Milan e del Genoa targato Thiago Motta, per 3 a 1 sul Brescia. Pareggio, infine tra Torino e Cagliari per 1 a 1. Neanche il tempo di rifiatare che domani si torna in campo, con i primi anticipi della decima giornata. Si riparte dal Tardini con il match delle ore 19 tra Parma e Verona, seguirà alle 21 Brescia vs Inter. Mercoledì le restanti gare, fatta eccezione per Milan – Spal che si disputerà, in posticipo, giovedì al Meazza alle ore 21

Commenti

Questo articolo è stato letto 809 volte