Lozano ed il mercato che non c’è: Bellinazzo “punge” De Laurentiis

Bellinazzo indica al Napoli un mercato da sfruttare

Marco Bellinazzo, a torto o a ragione non siamo in grado di dirlo, è considerato il più grande esperto di economia legata al calcio. In mattinata ha postato sulla sua pagina facebook un post molto interessante sulla gestione del Napoli

L’importanza economica dell’acquisto di un giocatore come Lozano: dare a @sscnapoli la priorità di accesso in un mercato incredibilmente passionale come quello messicano (ora andranno create le condizioni per approfittarne in ambito commerciale)
Da sempre chi scrive è convinto che De Laurentiis sia pessimo imprenditore (lui è uno speculatore, che è altra cosa, legale al 100%). Lo è perché incapace di far crescere il fatturato della sua società. E giusto che non si sveni per la squadra, ma qualche investimento nei quadri dirigenziali sarebbe fondamentale. Se si vuole crescere nel mondo bisogna avere anche professionisti in grado di vendere il prodotto Napoli nel mondo.
L’arrivo di Lozano potrebbe aprire al Napoli il mercato messicano. Se dovesse arrivare anche James insieme a Ospina spalancherebbe al Napoli il mercato colombiano. Considerando che per gli argentini il Napoli è la squadra di Maradona, ecco che gran parte del Sud America potrebbe diventare territorio di caccia. Ma chi va a vendere il prodotto Napoli da quelle parti?

Il paradosso di De Laurentiis, buon presidente, pessimo imprenditore

Il problema di De Laurentiis è che non investe non solo tra i calciatori. Non investe neanche nella campo dirigenziale. Ed i risultati si vedono. Quelli del campo, un po’ per la benevolenza della dea Eupalla, un po’ per abilità, sono molto positivi. Tutto il resto è disastroso. Il presidente del Napoli è accusato spesso di non capire nulla di calcio, ma di essere un grande imprenditore. I risultati però dicono l’opposto. Il Napoli è vincente in campo, ma decisamente insufficiente dal punto di vista imprenditoriale. Se il fatturato strutturale, quello al netto di plusvalenze e introiti da Champions è fermo al primo anno di A, qualcosa vorrà dire. Se dopo 10 partecipazione consecutive alle competizioni europee gli sponsor del Napoli sono sostanzialmente tutti campani, qualcosa non quadra.
Bellinazzo non è stato così duro nelle parole, ma la sostanza è questa. Dire “ ora andranno create le condizioni per approfittarne in ambito commerciale” significa che sin qui non ci sono queste condizioni. Il che è gravissimo per uno che dice di essere un imprenditore.

Liberato Ferrara – PerSempreNapoli.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 470 volte