Campionato salvo grazie al Napoli che sgambetta la squadra di Sarri

Dopo i pareggi per 1 a 1  di Inter e Lazio, rispettivamente contro Cagliari e Roma, si temeva che la Juventus, nettamente favorita dal pronostico, vincendo a Fuirigrotta contro il Napoli, potesse scappare mettendo un solco tra le due inseguitrici. Ma, come sappiamo, il calcio non  è una scienza esatta e nonostante i 27 punti di differenza tra le due contendenti della super sfida del San Paolo, ad avere la meglio sono stati gli azzurri di Rino Gattuso che hanno regalato ai 40.000 sugli spalti una notte magica. Al termine della gara il risultato di 2 a 1 salva il campionato. Nerazzurri e biancocelesti ringraziano i partenopei e tornano nuovamente in corsa nella lotta scudetto. Il tecnico del Napoli, ieri sera, ha compiuto un autentico capolavoro; dopo ben quattro sconfitte di fila tra le mura amiche è arrivata probabilmente la vittoria più bella e più importante di questo torneo. Infatti i grandissimi meriti del suo Napoli, vincente contro la prima della classe, vanno ben oltre le colpe dei bianconeri abulici ed inconcludenti come non mai. Malgrado l’assenza di calciatori fondamentali quali Koulibaly, Mertens ed Allan la squadra mandata in campo dal Ringhio si è dimostrata addirittura superiore agli avversari sconfessando una classifica che sicuramente non rende giustizia al reale valore del Napoli. Dopo oltre tre mesi, era dal 19 ottobre che non si vinceva in casa, finalmente, la tifoseria è ritornata a gioire, le lacrime di una settimana fa  di quel bambino innamorata della maglia azzurra, oggi sono sono solo un bruto ricordo. Gattuso, in realtà,  è stato l’artefice di un capolavoro soprattutto  tattico, visto come ha arginato i movimenti dei campioni  bianconeri e per come ha saputo gestire i suoi uomini in campo. E pensare che contro la Fiorentina questi stessi uomini avevano umiliato i propri tifosi e l’allenatore con una gara opaca e priva di ogni furore agonistico. Il veleno, come lo chiama Ringhio, è finalmente tornato già nella gara di Coppa contro la Lazio. Nel post partita contro la Juve Gattuso ha dichiarato:

Ho visto una squadra volitiva ed orgogliosa con il coltello tra i denti, proprio come intendevo io, stiamo facendo progressi enormi,  stasera la linea difensiva ha lavorato molto bene così come a centrocampo dove Demme ha  dato il giusto equilibrio. Insigne, uomo partita, aveva accusato un problema al polpaccio per cui era in forse, invece ha tenuto duro ed ha voluto esserci anche sapendo di poter soffrire il dolore.  Ma tutti sono stati fantastici. Mi auguro soltanto  di dare continuità a questi due ultimi importantissimi risultati. “ 

Dunque perché in così pochi giorni si è passati ad un tale cambiamento? Dove era finita l’anima pugnace della squadra degli ultimi tempi? Quali le cause? Mah difficile trovarle, tuttavia, quello che conta è che  i tifosi, magnifici anche loro, sembrano aver ritrovato quel feeling che si era perso. Dopo tutto, questo Napoli non poteva essere quello rispecchiato dai quei bruttissimi risultati. Ovviamente, ora non bisogna esaltarci più di tanto, nè fare voli pindarici, Questa squadra, con il ritorno dei suoi campioni, potrà dare ancora di più ma l’importante è come dice il tecnico dare continuità, poi alla fine si tireranno le somme. Per il momento godiamoci questa bellissima vittoria con il sorriso sulle labbra, un sorriso quasi dimenticato, il che è già tanto di questi tempi.

Commenti

Questo articolo è stato letto 310 volte