Beppe SavoldI: “I giocatori di serie A dovrebbero devolvere parte dello stipendio in beneficenza”

Beppe Savoldi parla a Marte Sport Live: “La mia famiglia fortunatamente sta bene, purtroppo qualche amico o qualche genitore di amici non c’è più. Vivo a Bergamo, sono isolato da due mesi. Stesso discorso per mia figlia che abita sopra di me. Non ci stiamo muovendo da casa. Lei ci porta a casa la spesa e ce la mette davanti la porta. Non vuole assolutamente che noi usciamo. Prendo un po’ di sole, nel pomeriggio prendo la bicicletta che ho montato su un rullo. Gli stipendi dei calciatori? Non dovrebbero esserci questioni, una parte andrebbe devoluta in beneficenza. Parlo ovviamente dei giocatori di serie A”.

Fonte: radiomarte.it

Commenti