De Luca su Salvini: “Ha dimostrato di essere tre volte somaro, in tutta Italia e nel mondo sarebbe successa la stessa cosa”

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è intervenuto nella consueta diretta Facebook del venerdì trattando il tema sulla polemica di Matteo Salvini sui festeggiamenti dei tifosi in città dopo la vittoria della Coppa Italia, ecco le parole riportate da Repubblica: “In tutta Italia e nel mondo sarebbe successa la stessa cosa, ma siccome è capitato a Napoli il cafone – accusa il presidente della Regione Campania – ha ritenuto di fare dei commenti e ha dimostrato di essere davvero tre volte somaro. Primo perché se uno organizza il 2 giugno una manifestazione a Roma in violazione di tutte le norme di distanziamento, insieme alla vispa Teresa, e poi si permette di dire che il governatore De Luca non è intervenuto riguardo alla festa dei tifosi del Napoli ha la faccia come il suo fondoschiena, peraltro usuarato. Secondo motivo di ‘ciucciaria’, direbbe De Filippo, è giusto il caso di ricordare a questo somaro geneticamente puro è l’obbligo di garantire le norme nazionale sul distanziamento ricade sul Viminale e sul prefetto, ma questo l’uomo di Neanterthal lo ignora”. “I miei complimenti a Rino Gattuso e i miei complimenti doppi per aver dato una dimostrazione relativa alla bellezza del catenaccio nel calcio. Il catenaccio, con 15 oppure 20 giocatori in difesa, pure i raccattapalle, è meraviglioso, una goduria indimenticabile”.

Commenti