ANTEPRIMA PARTITA Napoli vs Milan

Napoli vs Milan, posticipo dell’ottavo turno di serie A, in calendario domenica al San Paolo alle ore 20,45, rappresenta il piatto forte di questa giornata. Gli azzurri di mister Gattuso con una vittoria agguanterebbero i rossoneri in testa alla classifica, confermando così il buon momento dei suoi uomini migliori, Insigne in testa. Dal canto loro gli uomini di Pioli, che come sappiamo non potrà essere in panchina, a Fuorigrotta, causa covid, tenteranno di continuare la serie di risultati utili consecutivi che dura dalla ripresa del campionato scorso e di mantenere, allo stesso tempo, la vetta della classifica. Nonostante tutto, i partenopei, con 14 punti, siedono sul terzo gradino della graduatoria pur avendo subito  la sconfitta a tavolino per 3-0 contro la Juventus ed il conseguente  punto di penalizzazione per la mancata presentazione a Torino. Gli uomini di Gattuso, sulla carta, vantano la miglior difesa del torneo con soli quattro gol incassati, togliendo ovviamente quelli virtuali realizzati dall’attaccante “Tavolino”. In questo big match l’immensa grinta di Gattuso che sfida il suo passato milanista, potrebbe rivelarsi  l’arma in più del Napoli che si pone l’obiettivo di recitare una parte importante in questa stagione, sia in campo nazionale che europeo. Il Milan, per la cronaca, non perde in campionato da ben 19 gare, considerando anche le ultime 12 della passata serie A. Infatti l’ultimo k o risale all’8 marzo di quest’anno, quando i rossoneri persero con il Genoa per 2 a 1, prima del lockdown. Dunque la partitissima del San Paolo si preannuncia molto affascinante, peccato che si giocherà senza la cornice di pubblico che meriterebbe. Ma veniamo alle possibili formazioni che calcheranno il terreno del San Paolo; Gattuso dovrà fare a meno dell’infortunato Osimhen, di Hysaj, colpito dal virus e di Ospina, che ha accusato dei dolori muscolari. L’allenatore azzurro deve ancora sciogliere il dubbio sul modulo, ovvero continuare con il 4/2/3/1, o ritornare al vecchio 4/3/3? Nel caso di un ritorno al passato Mertens si riprenderebbe il ruolo di attaccante centrale, viceversa confermando il nuovo modulo retrocederebbe alle spalle di Petagna che prenderebbe il posto del nigeriano. Nelle fila rossonere tutti disponibili, mancheranno soltanto Pioli ed il suo vice a causa della quarantena imposta dal covid. Pertanto in panchina andrà l’ex calciatore del Milan Bonera. Azzardiamo ora i due schieramenti che potremmo vedere domenica sera:

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Rui; Ruiz, Bakayoko; Lozano, Mertens, Insigne; Petagna. All. Gattuso

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. All. Bonera

Passiamo infine alle statistiche: In passato le due contendenti  si sono incontrate in 144 occasioni, relativamente al campionato di massima serie, con un bilancio di 42 vittorie per gli azzurri, 48 risultati nulli  e 54 successi per il Diavolo rossonero. Ma  negli ultimi 20 anni il Milan ha espugnato lo stadio di Fuorigrotta  solo nel 2010, allorquando si impose per 2 a 1  con le reti di Robinho e Ibrahimovic, mentre per il Napoli segnò  Lavezzi.

Commenti