Gli interventi di Niccolò Ceccarini, Francesco Montervino e Antonello Perillo a Radio Crc

Ceccarini a Radio Crc: “Gattuso resterà a Napoli almeno sino a fine stagione”

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Niccolò Ceccarini, direttore di Tmw Radio. “Credo che Gattuso resti a Napoli – ha detto Ceccarini a Radio Crc – non ho notizie su possibili interessamenti per altri allenatori”. Inoltre secondo Ceccarini “il lavoro svolto finora da Gattuso è positivo. Non dimentichiamo che l’anno scorso ha anche vinto la Coppa Italia. Per me resterà almeno sino a fine stagione”. Per quanto riguarda il mercato di gennaio, secondo Ceccarini “dopo le cessioni di Milik, Llorente e Malcuit il Napoli si concentrerà soltanto per acquisti finalizzati alla prossima stagione. Zaccagni piace molto, il Napoli sta cercando di stringere i tempi”.

Montervino a Radio Crc: “Il Napoli ha bisogno di rinforzi già a gennaio. Rispetto per le lacrime di Insigne”

Ad ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Francesco Montervino, ex capitano del Napoli. “E’ ovvio che quando i risultati vengono a mancare iniziano a circolare voci sull’allenatore e sul direttore sportivo – ha detto Montervino a Radio Crc – io non credo che Gattuso e Giuntoli siano in discussione. Mi auguro che si stiano confrontando per programmare qualche movimento in entrata già a gennaio. Sento da più parti che il Napoli è a posto così. Io, invece, qualche rinforzo lo prenderei”. Da Montervino un incoraggiamento per Lorenzo Insigne. “Quando l’ho visto versare lacrime per il rigore sbagliato contro la Juventus – ha detto Montervino a Radio Crc – mi sono immedesimato in lui. So quanto possa essere grande l’amarezza per chi svolge con passione il proprio lavoro. Non sono d’accordo con cui ha detto che ha esagerato. Secondo me le lacrime di Insigne sono state un’altra dimostrazione del suo attaccamento alla maglia”.

Perillo a Radio Crc: “Napoli piazza esigente, urge il riscatto contro lo Spezia”

Nel corso di ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Antonello Perillo, giornalista Rai. “Domani contro lo Spezia mi aspetto una reazione del Napoli – ha detto Perillo a Radio Crc – a dire la verità me l’aspettavo già a Verona, dove gli azzurri sono riusciti a perdere nonostante l’1-0 di partenza. La sconfitta in Supercoppa pesa tantissimo, anche perché il Napoli era chiamato a tutt’altra prestazione. Non mi ha convinto il piano gara, incentrato sulle ripartenze. Fossi stato in Gattuso, avrei ordinato ai miei giocatori di attaccare”. Non è il momento delle critiche, “Ma è ovvio che il Napoli debba dare un segnale – ha detto Perillo a Radio Crc – quella azzurra è una piazza esigente. Risultati come quelli ottenuti ultimamente non saranno più digeriti da chi ha a cuore le sorti del Napoli”.

Commenti