La super sfida del Maradona, Napoli vs Inter sotto la lente di ingrandimento

La super sfida di domenica sera, Napoli vs Inter, partita clou e posticipo della trentunesima di campionato, si avvicina e già traspare l’ansia tra la tifoseria azzurra e gli addetti ai lavori che analizzano la gara sotto vari punti di vista. Entrambe le squadre hanno un obiettivo da centrare, tuttavia, mentre Conte ha già le mani sullo scudetto, Gattuso deve ancora rincorrere la posizione Champions League che passerà, in primis, attraverso questa delicatissimo confronto con la capolista che scenderà a Napoli per fare la partita e continuare la striscia di successi. L’Inter è una formazione non tanto bella da vedere ma  pratica, cinica e spietata  al momento giusto, avendo due attaccanti che quando sono in area non perdonano. All’andata, però, il Napoli riuscì a mettere in seria difficoltà i nerazzurri. Domenica sarà un’altra partita, visto che ogni match ha una storia a sé. Lukaku e compagni, data la classifica, potrebbero permettersi anche il lusso di perdere, cosa assolutamente imperdonabile invece per Insigne e soci che dovranno obbligatoriamente uscire indenni da questo scontro. Sicuramente gli azzurri sono inferiori, in termini di rosa, rispetto ai prossimi avversari ma hanno grosse qualità e buone individualità per competere. Per battere la lepre della serie A occorre, innanzitutto, metterci il cuore e l’orgoglio, quindi grande concentrazione, in particolare nel pacchetto arretrato, ultimamente troppo perforabile in virtù di grossolani errori dei singoli. Naturalmente dovrà essere la squadra di casa a fare la partita, mentre gli ospiti agiranno in contropiede. A parte il match contro la Juve, il Napoli, in questo periodo, ha raccolto ben sei successi ed un pari che grida ancora vendetta, il che dimostra che l’undici partenopeo gode di ottima salute, grazie pure al rientro di giocatori determinanti come Koulibaly, Osimhen, Mertens, Demme. Contro i nerazzurri il tecnico calabrese non potrà contare su Ospina, ennesimo infortunio stagionale e su Lozano squalificato. Tuttavia Meret e Politano sono sicuramente all’altezza del compito. Il mister sembra indeciso su chi puntare in attacco: Mertens o Osimhen, centravanti titolare? Un dubbio che sarà sciolto, probabilmente, solo nella giornata di domenica, quando Gattuso avrà il polso della situazione. A bocce ferme si prospetta una partita affascinante, piena di aspettative a meno che, come talvolta accaduto negli anni scorsi, una sfida molto sentita non si tramuti in uno squallido pareggio a reti bianche perché le due contendenti si accontentano di non perdere.  Ma questo lo scopriremo solo vivendo!

Commenti