Gaetano Fontana, Massimo Agostini e Salvatore Esposito a NapoliMagazine.Com

NM LIVE – Gaetano Fontana, Massimo Agostini e Salvatore Esposito a NapoliMagazine.Com
NM LIVE – Gaetano Fontana a “NM”: “Conosco Aurelio De Laurentiis e, considerando il progetto di crescita in atto, andrei avanti con Gattuso”
Gaetano Fontana, ex centrocampista del Napoli, ha rilasciato un’intervista a “NapoliMagazine.Com”: “Il Napoli e’ ad un passo dalla Champions, è un traguardo importante per come si era messo il campionato. Della partita contro la Fiorentina, mi e’ piaciuta tantissimo la pazienza mostrata dagli azzurri. Nel primo tempo il Napoli ha creato pochissime occasioni, eccezion fatta per la traversa di Insigne su punizione. La squadra non si e’ mai disunita, credendo nel tipo di calcio che stava offrendo, contro un avversario arroccato nella propria meta’ campo per fare densita’ e non lasciare varchi agli avversari. Credo che questa sia stata la chiave determinante di questa sfida. Insigne ha segnato un gol pesantissimo. Aveva provato in precedenza con una punizione magistrale ed e’ stato fermato solo dalla traversa, come pure nel secondo tempo e’ stato fermato solo dal palo. Insigne e’ un giocatore che ha saputo incarnare quello che e’ il classico uomo squadra. Avendo ereditato da Hamsik i gradi di capitano, ha saputo esporsi dando contributi importanti. Osimhen e’ uno di quei giocatori che sta spostando l’asticella verso l’alto. Da quando e’ tornato in squadra, ha dovuto trovare solo un po’ di condizione fisica. Sta fornendo prestazioni di livello. Riesce, anche quando non segna, ad essere utile come uomo assist o aprendo varchi per i suoi compagni. Come nella partita precedente, ha fatto cose notevoli. Capisco ora la spesa sostenuta da De Laurentiis, Osimhen e’ giovane, puo’ diventare davvero fortissimo, ha margini di crescita impressionanti. Il rigore concesso al Napoli, con la maglia di Rrahmani tirata, e’ stato giusto. Bisognerebbe capire comunque l’entita’ del danno in generale. Anche nel primo tempo ci sono stati contatti non ravvisati. Non vedo grande uniformita’ di giudizio in questo senso. Il rigore concesso a Cuadrado, in Juventus-Inter, ha lasciato delle perplessità. Sulla stampa straniera ho notato pareri contrastanti. Qualcuno e’ rimasto basito. Perisic non aveva intenzione di avere un contatto diretto con Cuadrado. Purtroppo sono situazioni che fanno sempre discutere, alimentano polemiche e noi che abbiamo la cultura del sospetto siamo portati a far emergere tante ombre e poche luci. Manolas e Rrahmani hanno disputato un’ottima partita, anche grazie all’atteggiamento della Fiorentina che ha rinunciato un po’ a giocare. I viola hanno iniziato la prima pressione sulla linea di meta’ campo. Hanno vissuto troppo su possibili ripartenze, che il Napoli e’ stato bravo a limitare. Gli azzurri sono in grande condizione fisica e mentale. Conoscendo la conduzione della societa’ da parte di De Laurentiis, poco propenso ad acquistare campioni gia’ affermati, vedo difficile che Allegri possa accettare un percorso in cui ci sarebbe da costruire e far crescere giovani di prospettiva. Io penso che sarebbe opportuno proseguire il percorso tecnico iniziato con Gattuso, che al momento opportuno ha tirato fuori anche una certa qualita’ di gioco. Dopo la pausa di Natale, Gattuso ha ritrovato tutti gli effettivi. Per nessun allenatore e’ facile esprimersi senza i giocatori a disposizione. Napoli-Hellas Verona e’ una gara da vincere, non prevedo una goleada. Nessuno regala niente. Conoscendo l’animus pugnandi di Juric, penso che difficilmente troveremo un Verona allo sbando. Resta un ultimo ostacolo da superare. L’Hellas e’ un osso duro, bisogna fare attenzione, giocando con massima attenzione e concentrazione”.
NM LIVE – Massimo Agostini a “NM”: “Non credo che Gattuso resti, Allegri chiede garanzie per vincere, Osimhen farà bene nei prossimi anni”
Massimo Agostini, allenatore, ex attaccante del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a “NapoliMagazine.Com”: “Vittoria importantissima del Napoli contro la Fiorentina. Tre punti meritati, è stata una partita giocata a gran ritmo contro i viola che erano salvi ma non si sono risparmiati. Bene tutti i reparti. Sono state create occasioni importanti in zona d’attacco, per cui nulla da dire sulla vittoria ottenuta. Insigne, anche se ha sbagliato il rigore, e’ stato pronto a ribadire il pallone in rete di sinistro, ha preso anche un palo ed una traversa, oltre ad aver realizzato giocate notevoli. Insigne ha la maturita’ del leader, percio’ sta trascinando i suoi compagni verso la Champions. Osimhen sta migliorando, sta diventando anche lui un giocatore forte: quando non segna, gioca per la squadra, lavora molto. Il secondo gol del Napoli a Firenze e’ nato proprio da un suo cambio di gioco, con lancio dal lato opposto. Osimhen e’ un giocatore di rilievo, Gattuso e’ stato bravo a recuperarlo facendolo giocare piano piano, senza strafare. Aveva bisogno dei 90 minuti nelle gambe per esprimersi al meglio e si e’ visto che e’ in netto miglioramento. Credo che sara’ fondamentale per il Napoli anche nei prossimi anni. Il rigore concesso agli azzurri, per la trattenuta di Milenkovic su Rrahmani, mi e’ parso piu’ che giusto, perche’ il regolamento dice che in area di rigore non puoi tirare la maglia dell’avversario. Che Abisso abbia avuto bisogno della VAR per concederlo e’ un dettaglio, perche’ e’ un comportamento irregolare in area su cui non e’ possibile sorvolare, stesso discorso se l’avesse dato l’arbitro il rigore, senza passare per il review. In Juventus-Inter ci sono state decisioni del VAR molto discutibili, ogni settimana c’e’ sempre qualcosa su cui discutere tra le decisioni dell’arbitro e le revisioni del VAR. Manca l’ultima partita di campionato. La stagione della VAR, comunque, la reputo positiva: di sicuro non regalano niente a nessuno, poi si puo’ sempre discutere. Manolas e Rrahmani hanno dato certezze, sono due giocatori forti. Senza Koulibaly, che offre garanzie a tutto il reparto, sono stati bravi. A centrocampo con Fabian Ruiz, Zielinski e Bakayoko penso che sia un centrocampo bello tosto, tecnico e fisico. Demme e’ il trottolino che recupera palloni, pero’ devo dire che non mi e’ dispiaciuto il centrocampo con Bakayoko bello fisicato delle ultime due partite. Leggo tanti nomi per la panchina del Napoli. Credo che uno come Allegri voglia delle certezze, un mercato importante ed una squadra da allenare per poter vincere. Non so se De Laurentiis possa promettergli tutto questo ed un contratto di un certo livello. La tifoseria al momento sembra voler la riconferma di Gattuso, che nei mesi scorsi e’ stato contestato quando i risultati mancavano. Lo stesso presidente ha parlato con altri allenatori in quel periodo, pertanto credo che sia molto difficile che Gattuso rimanga a Napoli. Contro l’Hellas Verona, gli azzurri dovranno pensare di superare l’ultimo ostacolo. Con l’ultima vittoria si arriva in Champions. Resta l’ultimo passo da compiere, non credo che in casa possano sbagliare la partita. Vedo Atalanta, Milan e Napoli in Champions insieme all’Inter. Gli azzurri stanno meritando la conquista del traguardo europeo, i numeri sono dalla parte della squadra e di Gattuso. La Juventus ha provato ad inserirsi, ma il Napoli non ha commesso errori eclatanti in questo finale di stagione”.
NM LIVE – Salvatore Esposito a “NM”: “Bisogna scusarsi con Gattuso e con la società, è tempo di bilanci”
Salvatore Esposito, noto attore, ha rilasciato un’intervista a “NapoliMagazine.Com”: “Il Napoli, con la vittoria di Firenze, ha messo una seria e netta ipoteca sulla qualificazione in Champions. La partita in casa col Verona non va sottovalutata, ma non e’ dello stesso livello di difficolta’ del match con la Fiorentina. Il Napoli deve quindi restare concentrato per l’ultima battaglia. Gli azzurri hanno dimostrato che, per punti fatti, si trovano a ridosso dell’Inter nella classifica del girone di ritorno, quindi sarebbero stati ad un passo dalla vetta, dando cosi’ ragione a Rino Gattuso: questo organico, con tutti gli effettivi a disposizione, se la sarebbe giocata per lo scudetto ma anche nelle altre competizioni. Il dispiacere piu’ grande, comunque, sarebbe se Gattuso e De Laurentiis perdessero l’occasione di darsi un’altra possibilità. Secondo me Gattuso merita un’altra chance, come pure ADL, la squadra e noi tifosi. Vorrei vedere il Napoli di Gattuso in Champions League, con i giusti accorgimenti e i giusti acquisti. Avere Osimhen disponibile da inizio campionato, con la quadratura che Gattuso e’ riuscito a dare alla squadra, potrebbe significare tanto. Da dopo Atalanta-Napoli, con la settimana tipo, si e’ vista un’altra squadra. Sarebbe sbagliato non concedersi un’altra possibilita’. La Fiorentina giustamente se l’e’ giocata, ma il Napoli ha dimostrato una superiorita’ palesata dall’azione che ha portato all’autogol di Venuti su tiro di Zielinski. Nella circostanza, lo scatto di Osimhen con il cambio gioco di 40 metri, lo stop a volo di Insigne e il passaggio per la conclusione di Zielinski e’ stato davvero un bel vedere. Ricordiamo che il Napoli, sempre con Insigne, ha centrato pure una traversa e un palo. Con la sfortuna siamo un po’ pari. Vorrei evitare di parlare di Juventus-Inter, perche’ ci sono stati un po’ di errori da una parte e dall’altra, forse piu’ in favore della Juventus che dell’Inter. Ai nerazzurri manca comunque un gol regolare di Lautaro, annullato non si sa per quale motivo, per non parlare del rigore inesistente su Cuadrado concesso alla Juve. Sappiamo che il 99,9% delle volte che si affronta la Juve si rischia di perdere. Il Napoli pero’ ha tutto nelle proprie mani. Battendo il Verona e’ in Champions. Il Milan si e’ complicato la vita, pareggiando col Cagliari. Non credo però che l’Atalanta regalera’ punti ai rossoneri, i bergamaschi non vorranno perdere il secondo posto. Al Napoli non resta che incorniciare una stagione quasi perfetta, si parlava di esonero di Gattuso, di licenziamento dello staff tecnico, mentre ora potenzialmente stiamo parlando di un club che puo’ classificarsi secondo ad una giornata dal termine della stagione. Un po’ di scuse andrebbero fatte, in primis a Gattuso, ma anche alla societa’ che ha costruito un organico all’altezza. Solo la sfortuna ha condizionato l’andamento di questo campionato. Resta un’ultima giornata per scoprire i piani del club e di Gattuso. Noi tifosi continueremo comunque a tifare sognando l’agognato scudetto che ormai manca da tanto, troppo, tempo”.
Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu