Gli interventi di Paolo De Paola, Marco Rossi e Corrado Saccone a Radio Crc

PAOLO DE PAOLA

“De Laurentiis opterà per il ridimensionamento del tetto ingaggi. Rinnovo Insigne? Un giocatore come lui non deve mai essere messo in discussione”

“Gli inserimenti di Locatelli, Chiesa e Pessina sono stati determinanti per la vittoria contro l’Austria. La caratteristica del nostro gioco è essere sempre propositivi ed offensivi. Chi mi è piaciuto di più? Chiesa ha spaccato la partita, ma in assoluto continua a piacermi Jorginho.
Rinnovo Insigne? La sua qualità va preservata, non si deve mai discutere un giocatore come lui. Spero che il rinnovo arriverà, lui deve capire quanto può essere il leader del Napoli nei prossimi 5 anni: dovrà spalmarsi il contratto per colpa di De Laurentiis che ha deciso di ridimensionare il tetto ingaggi”.

MARCO ROSSI

“Per Spalletti parla il curriculum. Il mio futuro? Ho un contratto lungo con la federazione ungherese. Ecco come si affronta la Francia”

“Con la Francia abbiamo commesso un ingenuità che non può capitare a questi livelli. Sul rinvio di Lloris dovevamo essere più pronti. Ad una squadra come la Francia non puoi regalare nulla. Il mio futuro? Ho un contratto lungo con la federazione ungherese, per adesso sono proiettato sulla prossima partita contro l’Inghilterra valevole per le qualificazioni al prossimo mondiale.
Come si affronta la Francia? Possono avere difficoltà se li fermi negli spazi, non bisogna tenere il baricentro troppo alto.

In questo europeo gli arbitri lasciano molto correre, noi siamo stati aggressivi ma corretti.
Napoli? Il curriculum di Spalletti parla da solo per lui, è la scelta più intelligente che poteva prendere la società.
Il prossimo campionato di Serie A? La Juve è avvantaggiata anche perché l’Inter si è indebolita, spero di vedere il Napoli nelle prime posizioni, in questi anni gli azzurri hanno fatto vedere belle cose”.

CORRADO SACCONE

“Spalletti la scelta giusta. Con qualche innesto gli azzurri potranno lottare per lo scudetto”

“Penso che Spalletti sia la scelta migliore per questo Napoli. Voglio bene a Sarri che è un grande allenatore, ma in questo momento Spalletti è la scelta più giusta. Calciomercato? Mantenendo determinati giocatori e inserendo qualche innesto gli azzurri possono lottare per lo scudetto. Stiamo tornando alla normalità e per i giocatori sarà un toccasana a livello fisico”.

Commenti