EDITORIALE: il Napoli c’è ma occorre lavorare molto sulla fase difensiva

Editoriale post Leicester – Napoli: ancora una conferma per l‘undici di Luciano Spalletti al debutto stagionale nella seconda competizione continentale. Un ottimo pari quello portato via dagli azzurri, ieri sera, in completo rosso con bordini gialli, dal terreno di gioco del King Powewr Stadiium, contro i padroni di casa del Leicester. La bellissima sfida con gli inglesi, terminata 2 a 2, con la grande rimonta dei partenopei, ha dimostrato che il Napoli c’è, tuttavia, Spalletti, dovrà lavorare molto sulla fase difensiva, visto che per l’ennesima volta si prendono gol per mere disattenzioni del reparto arretrato che lascia troppo spazio alle discese offensive degli avversari. Spesso e volentieri, infatti, i difensori guardano la palla e non l’uomo. Nel complesso, però, la squadra ospite avrebbe addirittura meritato di vincere, in virtù di una netta supremazia territoriale a cui è mancata solo la precisione sotto porta. Il Napoli, come con la Juve, aveva chiuso la prima frazione di gioco in svantaggio per 1 a 0, un risultato assolutamente bugiardo che non si confaceva a quanto visto in campo. Nella ripresa c’è stato, prima un gol annullato per fuorigioco di centimetri, agli inglesi e poi è arrivato il raddoppio dei locali che avrebbe messo in ginocchio qualsiasi altra formazione. Invece, l‘orgoglio ed il carattere di questo gruppo e nondimeno i cambi azzeccatissimi dell’allenatore toscano, hanno dato i frutti sperati. Osimhen ha sbagliato più di un’occasione gol, ciò nonostante è riuscito a salvare le sorti della sua squadra con una doppietta meravigliosa che gli ha regalato la palma di migliore in campo.  Ma l’uomo che ha spaccato nuovamente la partita è stato il franco – algerino Ounas, calciatore divenuto l’arma in più di questo Napoli e il neo tecnico azzurro lo ha capito subito, pretendendo la sua permanenza all’ombra del Vesuvio. La mano di un allenatore esperto e conoscitore di calcio, quindi, si è fatta sentire, molto probabilmente, nella scorsa stagione, una partita come quella di ieri si sarebbe persa e si sarebbero scatenate le polemiche e le critiche. Gli azzurri non sono riusciti a sfatare il tabù che non li ha mai visti vincere in terra britannica, tuttavia i numeri del match ostentano dati straordinari, tutti a favore della compagine napoletana che ha imposto il proprio gioco agli avversari, dominando in lungo ed in largo. Il Leicester ha avuto solo la fortuna di concretizzare due ripartenze dovute esclusivamente a sbagli di passaggi a centrocampo, altrimenti il risultato sarebbe stato ben diverso. Ma accontentiamoci di questo pareggio e proiettiamoci già alla prossima gara di campionato  di Lunedì, a Udine contro un’altra squadra bianconera, con l’auspicio che si possa centrare la quarta vittoria di fila, il che, alla luce della magnifica prestazione con l’ex formazione di Claudio Ranieri,  non è poi così difficile.

Commenti