Pistocchi: “Chiellini non dovrebbe parlare di Superlega”, Di Marzio: “Insigne? So che c’è una squadra della MLS che gli offre una barca di soldi”

Belotti: “Dazn sta pensando di posticipare la cancellazione della doppia utenza a fine campionato. Giorgetti sarà duro martedì al Mise”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Daniele Belotti, onorevole dalla Lega: “Abbiamo letto di questa possibile retromarcia di Dazn, vogliono ritrattare su questa operazione ignobile che avrebbero voluto fare a metà campionato. Stanno pensando di posticiparla a fine campionato. La convocazione da parte del Ministro Giorgetti di Dazn per avere dei chiarimenti oltre alle proteste social e parlamentari ha fatto ricredere Dazn sulla possibilità di cancellare la doppia utenza. Nell’incontro, Giorgetti non sarà tenero, ci siamo messaggiati e sarà a tutela dei tifosi e dei consumatori. Dazn potrebbe ancora farla questa operazione: ma, è inopportuno, immorale e scorretto. Stadi al 75%? Se abbiamo imposto il ripasso obbligatorio allora mi aspetto l’allentamento delle misure contenitive, quindi mi aspettavo la possibilità di ritornare a gremire gli impianti al 100%. Ovvio che di fronte alle notizie, c’è la necessità di stare attenti”

Pistocchi: “Chiellini non dovrebbe parlare di Superlega mentre rappresenta la Nazionale. Intervenga Gravina”

A Radio Punto Nuovo nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista: “Gravina aveva minacciato la Juventus di discutere del campionato entro il 28 giugno se non fosse uscita dalla Superlega, ma visto anche il comportamento del tribunale di Madrid si è fermato tutto. Trovo molto discutibile il comportamento di Chiellini che smentisca il comportamento della sua stessa federazione mentre si trova il ritiro come capitano della Nazionale. Quale smentire i quello che ha detto Chiellini. Per carità, in questo paese c’è libertà di opinione. Se Chiellini pensa che la soluzione ai debiti della Juventus sia la Superlega, è libero di farlo, ma non quando rappresenta la Nazionale. Il calcio italiano è gestito male in tutti i livelli. Pensiamo al settore arbitrale: Trentalange aveva annunciato la rivoluzione degli arbitri che parlano con i media. Parla Orsato, succede un caos e si chiude tutto. Rocchi dice che va tutto bene, la gente ride quando parla di soli 8 errori in 12 giornate, perché non c’è nessuna corrispondenza tra quello che dice e quello che la gente vede. Questi sono nudi e raccontato a tutti che abbiamo dei fuoriclasse: nell’ultima tornata arbitrale nelle gare di coppe europee sono stati convocati solo due arbitri italiani”

Di Marzio: “Mercato a gennaio? A Spalletti non piacciono le rose extra large. Insigne? So che c’è una squadra della MLS che gli offre una barca di soldi”

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto Gianluca Di Marzio, giornalista Sky: “Tanti lettori di Grand Hotel Calciomercato mi hanno chiesto di riproporre qualcosa di nuovo e che potesse proseguire la scia del primo libro. Poi c’è stata una sessione abbastanza divertente ho cercato di creare un modello che si possa replicare negli anni, questo è legato al mercato 2021 e spero che possa diventare una sorta di almanacco da collezione. La cosa a cui tengo di più in questo libro è aver ricostruito tutte le cifre delle operazioni delle squadre di Serie A in entrata ed in uscita. Ci sono 40 pagine di cifre, di riscatti e controriscatti. Ringrazio tutti quelli che hanno realizzato il murales di papà alla fermata Mostra EAV. Terzino sinistro a gennaio? Il Napoli si sta muovendo, Spalletti non ama le rose extra large, si tratta di un allenatore molto aziendalista. Ci sono pretendenti per Insigne, È ovvio che sia un giocatore attenzionato in Italia ed all’estero. So che c’è una squadra della MLS che gli offre una barca di soldi. Poi, dipende dalla scelta che farà lui, ci sono certe storie d’amore che non dovrebbero finire mai. La trattativa più difficile che ho seguito è quella di Higuain alla Juventus, seguire una trattativa così con tante smentite ufficiali forti. Mi vennero gli haters addosso, sei un cazzaro mi dissero. Furono giorni complicati per la mia famiglia, fino alla chiusura della trattativa”.

Commenti