Gli interventi di Pietro Lo Monaco e Enzo Bucchioni a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Pietro Lo Monaco, dirigente.
“Chi sta messo meglio con le alternative? Il Napoli, è più vario e ha giocatori più integri. Speriamo che la differenza possano farla gli uomini che giocano meno perché con gli impegni ravvicinati avere una rosa adeguata è importante. Noi facciamo un campionato dove gare cuscinetto non esistono. Una squadra di testa può tranquillamente perdere contro lo Spezia, non è il campionato più bello ma quello più difficile. La piccola può procurare problemi alla grande. Al di là di questo, ogni gara è importante per arrivare alla fine. Non è facile risucchiare 7-8 punti a una squadra, quindi il duello Scudetto si sta delineando chiaro tra Milan e Napoli.
Le dichiarazioni di Lozano? Penso che anche le parole vadano pesate. Il giocatore già gioca in una grande squadra, mi sembra che al momento non è che abbia fatto chissà cosa per poter ambire al Real Madrid o al Manchester City. Io la vedrei più come un desiderio futuro del giocatore di approdare in uno di quei 2-3 club di assoluto livello ma senza nulla togliere al Napoli. C’è da dire che lui ha delle scusanti, nel senso che ha fatto bene finora a Napoli, si è ben comportato. Poi 50 milioni per me sono un’enormità e ritengo Lozano sia un giocatore sotto questa cifra come valutazione. Al PSV giocava a sinistra, spazio inaccessabile a Napoli per via di Insigne. Si è ritagliato uno spazio a destra ma da qui ad avere alte ambizioni…”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Enzo Bucchioni, giornalista.
“Chi sta meglio tra Napoli, Inter e Milan? Tutte hanno un buon organico e hanno colmato delle lacune. La panchina del Napoli è certamente all’altezza, Anguissa ha dato qualcosa e l’attacco ha soluzioni. L’Inter ha perso giocatori importanti ma li ha rimpiazzati bene. Anche loro hanno molte alternative. Strada facendo ho trovato un grandissimo equilibrio, anche per lo scontro diretto di domenica faccio fatica a dire una favorita. Non sarà decisivo questo mese ma quello di gennaio, vedo un bello sprint finale. Lozano? Mi verrebbe voglia di dirgli di giocare meglio e di essere più incisivo, da lì può passare la sua ambizione. Ha buone qualità tecniche che però spesso non corrispondono a quanto dà. Deve dare di più del Napoli. Uno che fa questi discorsi piace poco. Napoli è una grande piazza, dove poi potrebbe andare? Si chieda anche questo. Per l’Inter la partita è decisiva, ci dirà se l’Inter può lottare o meno. Anche Spalletti credo non si accontenterà del pareggio, la mentalità è questa e va consolidata. Le due squadre partono alla pari ma il Napoli può vincere”.

Commenti