EDITORIALE DEL LUNEDI’ – Il Napoli 2 ne fa 3 allo Spezia, “vendicando” la sconfitta del Maradona

Editoriale del lunedì. Cambiando totalmente la formazione anti Genoa di otto giorni fa, il prodotto non cambia, 3 a 0 al grifone a Fuorigrotta e 3 a 0 agli spezzini allo stadio Picco. Dunque, il Napoli 2 ne fa 3 allo Spezia di Thiago Motta, ” vendicando, con gli interessi il ko subito al Maradona nel girone di andata. Spalletti ha rivoluzionato la formazione rimpiazzando ben dieci undicesimi della squadra titolare, lasciando in campo il solo Koulibaly, allo scopo di dare spazio a coloro hanno giocato poco o nulla. Nel finale c’è stato anche la passarella per il terzo portiere Marfella, autore peraltro di un ottimo intervento. Faouzi Ghoulam, con i gradi di capitano, ha potuto così salutare i tifosi partenopei, pronto a partire per una nuova avventura calcistica, probabilmente all’estero. La compagine azzurra si congeda da questo campionato con un’altra vittoria in trasferta, la tredicesima per la precisione, che permette di raggiungere quota 79 punti in classifica, come nell’annata di Ancelotti, che rappresenta il miglior punteggio dopo i 91 della stagione 2017/18 con Sarri in panchina. Un terzo posto sicuramente da non buttare via  ma un pizzico di delusione resta per non aver creduto nel sogno scudetto. Sconfitta senza danni per lo Spezia già salvo; la prossima sarà pertanto la sua terza stagione consecutiva nel massimo campionato italiano. Un risultato non da poco per una cosiddetta provinciale. Partita senza storia fin da subito, con il vantaggio siglato da Politano dopo soli quattro minuti di gioco. Nella ripresa gloria anche Zielinsky e Demme, autori delle altre due reti. Unica nota stonata lo scontro tra tifosi sugli spalti con lancio di razzi e fumogeni  da una parte e dall’altra, il che ha costretto il direttore di gara a sospendere il match per oltre dieci minuti. Si racconta, inoltre, che qualche ora prima della partita vi era stata un‘aggressione al pullman dei tifosi napoletani. Si è verificata pure qualche invasione di campo. L’allenatore toscano è andato sotto il settore ospiti per tentare di mettere calma, assieme a lui, anche Mertens e Insigne, infine alcuni tifosi dello Spezia sono andati a parlare con l’allenatore Thiago Motta. Episodi certamente da condannare che non dovrebbero mai verificarsi, tuttavia il vecchio detto che recita: “La mamma degli imbecilli è sempre incinta non si smentisce mai.” Per fortuna non risultano esserci feriti. Su quanto avvenuto, ieri al Picco, stanno indagando la Procura e la Questura. Ora ci sarà il rompete le righe e dal calcio giocato si passerà a quello parlato con il calciomercato estivo che la farà da padrone con una ridda di nomi impressionante che saranno accostati al Napoli, tutti i giorni fino a settembre quando la sessione chiuderà i battenti.

PS Arrivederci al prossimo campionato

Commenti