LA PARTITA – Napoli-Cremonese 6-7 d.c.r, azzurri eliminati dalla Coppa Italia

Il Napoli viene eliminato dalla Coppa Italia, gli azzurri, dopo il 2-2 nei tempi regolamentari, perde ai calci di rigore.


PRIMO TEMPO 

Al 17’ passa in vantaggio la Cremonese con Pickel, che viene servito dalla sinistra da Okereke e segna sul secondo palo. Al 33’ arriva il pareggio del Napoli con Juan Jesus: conclusione di Ndombele, il portiere intercetta ma non trattiene, ci prova Simeone di testa ma colpisce la traversa, ma è il difensore brasiliano ad andare a segno. Dopo pochi minuti arriva anche il raddoppio degli azzurri con Simeone, che viene servito da Zerbin con un cross e di testa spedisce in rete. Al 45 l’arbitro assegna 4 minuti di recupero e al 94’ termina il primo tempo.

SECONDO TEMPO 

Gli azzurri gestiscono bene il vantaggio sia in fase difensiva che offensiva, ma all’87’ la Cremonese trova il pari con Afena Gyan su un cross di Zanimacchia. Al 90′ l’arbitro assegna 6 minuti di recupero e al 96’ terminano i tempi regolamentari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE 

Al 99’ espulso Sernicola per doppia ammonizione per un fallo su Anguissa. Al 101’ Napoli vicino al vantaggio: colpo di testa di Osimhen, il portiere ci arriva ma non trattiene, ne approfitta Simeone che però spedisce il pallone sul palo.

IL TABELLINO

Napoli (4-2-3-1): Meret; Bereszynski, Ostigard, Juan Jesus, Olivera; Ndombele, Gaetano; Elmas, Raspadori, Zerbin; Simeone. A disposizione: Marfella, Sirigu, Di Lorenzo, Mario Rui, Kim, Rrahmani, Zedadka, Anguissa, Lobotka, Zielinski, Osimhen, Politano. Allenatore: Luciano Spalletti

Cremonese (3-5-2): Carnesecchi; Hendry, Bianchetti, Vasquez; Sernicola, Pickel, Castagnetti, Meité, Quagliata; Okereke, Ciofani. A disposizione: Saro, Sarr, Valeri, Aiwu, Buonaiuto, Felix, Milanese, Tsadjout, Zanimacchia. Allenatore: Davide Ballardini.

Reti: 18′ Pickel (C), 33′ Juan Jesus (N), 36′ Simeone (N), 87′ Afena Gyan (C)

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi della sezione di Livorno (assistenti: Francesca Di Monte e Tiziana Trasciatti)

Mariano Potena

Commenti