Benevento-Genoa 1-2, Cannavaro: “Contrario alla contestazione. Nei momenti difficili bisogna fare gruppo”

Alcune affermazione di Fabio Cannavaro dopo l’ennesima deludente prestazione contro il Genoa. Una gara che conferma ulteriormente come sia sempre più difficile uscire dal buio tunnel intrapreso:

“Nel primo tempo sbagliavamo i tempi di uscita e ci hanno attaccato troppo facilmente. I ragazzi hanno dato tutto e la sensazione era quello di poterla vincere. Peccato che al primo errore si venga puniti. E’ un periodo difficile e dobbiamo unirci ancora di più. Sono sempre stato contrario alle contestazioni perché nei momenti difficili bisogna fare gruppo ed essere costruttivi.

I tifosi vanno rispettati ma io ho un concetto diverso. Bisogna stare vicino ai ragazzi perché danno il massimo. Tutti dobbiamo dare qualcosa in più e sicuramente anche io sono responsabile. Le gare vanno chiuse e mi dispiace la contestazione verso una società che negli anni ha fatto grandi cose. Da quando sono arrivato sto cercando di far capire che bisogna aumentare la concentrazione.

Questa squadra ha dei timori che nel calcio non bisogna avere. Nel secondo tempo la nostra gara l’abbiamo fatta ma c’è il rammarico per aver perso diversi punti tra Cosenza e la gara di oggi.  Dobbiamo essere più concreti in certe occasioni. Non è una questione atletica ma di errori in uscita. Questa è una squadra che ha qualità e se riesce a mantenere la concentrazione può fare buone cose. Bisogna ripartire dal lavoro. I ragazzi mi danno tanto e lo vedo anche in campo. In questo momento siamo questi e bisogna essere bravi a lavorare. Dobbiamo cercare di non subire gol. La differenza sta tutta qui”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.