Napoli tra presente e futuro

In casa Napoli il morale è alto e non poteva essere altrimenti. Un girone d’andata trionfale e la buona forma fisica e mentale di tutti i principali attori della strepitosa cavalcata partenopea, costituiscono il migliore auspicio possibile per un finale di campionato da protagonista. Ma quali sono le correzioni alla rosa a cui Spalletti, Giuntoli e De Laurentiis stanno lavorando?

Integrare quando si fa sport: conviene davvero?

La risposta è sì, a patto di farlo bene e di raccogliere tutte le necessarie informazioni. Spesso, chi desidera migliorare le proprie performance è spinto a provare articoli che promettono risultati interessanti. Eppure, le piattaforme che propongono questi prodotti non sempre si comportano in maniera trasparente. Prima di acquistare, infatti, sarebbe utile controllare la presenza di tabelle nutrizionali e schede descrittive per ciascun prodotto, onde valutare in maniera adeguata la necessità di acquistare un supplemento piuttosto che un altro. Il consiglio, pertanto, è di affidarsi sempre a una para farmacia online trasparente e professionale. Non sono pochi gli atleti professionisti che agli integratori standard preferiscono articoli naturali, ideati da aziende leader del settore, capaci di garantire un perfetto equilibrio tra innovazione e tradizione. Il consiglio, quindi, è di optare per prodotti di filiera biologica, italiani e controllati in maniera rigorosa.

Simeone diventerà a tutti gli effetti un giocatore del Napoli?

Come suggerito dal Mattino Simeone sarà riscattato, poiché il DS Giuntoli e il presidente Aurelio De Laurentiis sarebbero al lavoro per allestire una rosa giovane e vincente. Tengono banco i rinnovi di alcuni calciatori, tra cui quello di Giovanni Simeone, che a Napoli sembra aver trovato la propria dimensione dopo anni di gavetta. Sebbene chiuso da Osimhen, il giocatore argentino nativo di Buenos Aires accetterebbe molto volentieri una permanenza nella città partenopea. Del resto, il patron azzurro ha sempre dichiarato la propria stima nei confronti del Cholito, dicendo di apprezzarne le doti professionali e umane, tra cui l’abnegazione e la grinta mostrate sia in allenamento che in partita. L’Hellas Verona, ancora proprietaria del cartellino, ha fissato il prezzo a 12 milioni di euro. Una cifra congrua con il valore del giocatore, che dovrebbe firmare un nuovo contratto con il Napoli agli inizi del 2023. Ovviamente, Luciano Spalletti ha già dato l’ok per la riconferma dell’attaccante argentino, considerato una riserva di lusso.

Ore decisive per la permanenza in azzurro di Zielinsky

Da giorni, si susseguono notizie circa il possibile rinnovo di Piotr Zielinski. Alcune affermazioni del giocatore non avrebbero convinto la dirigenza partenopea circa la volontà del polacco di restare in azzurro, così come non lo hanno fatto diverse prestazioni sottotono. Il DS Giuntoli ha convocato gli agenti di Zielinsky per conoscere le reali intenzioni del centrocampista classe ’94. La società sembrerebbe propendere per un addio. Se dovesse arrivare un’offerta congrua, il centrocampista potrebbe essere ceduto, in modo da evitare eventuali malcontenti. Nella lista degli obiettivi, il Napoli avrebbe inserito il nome di Tommaso Baldanzi, giovane trequartista dell’Empoli, molto apprezzato da tanti club di vertice. Tra le società che hanno già fatto passi in avanti concreti per aggiudicarsi le prestazioni del giocatore ci sarebbe il Sassuolo, seriamente intenzionato a sbaragliare la concorrenza.

Commenti