NEWS

Criscitiello, Porzio, Cauet, Bucchioni, Caiazza, Iezzo, Palmeri, Alvino a Kiss Kiss Napoli

Michele Criscitiello, giornalista Sportitalia, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Non credo ci sia solo la Juventu su Anguissa e Giuntoli capisce di calcio e se vede uno spazio si butta. Zielinski? Perderlo a zero non sarebbe bellissimo, ne stanno parlando troppo e quando le trattative vanno per le lunghe non si concretizzano mai. Ricordo che quest’estate la Lazio era interessatissima al polacco. Meret? Personalmente su Meret ho sempre avuto un giudizio sufficiente, ma mai estremamente positivo. Tramite i social ho rimediato un po’ di insulti perchè ho sempre detto che è un buon portiere, ma non un portiere da Napoli o da squadra da Champions. Perderlo a zero farebbe male, ma non può essere il portiere del futuro. Il Napoli dovrà prendere un portiere importante e non doveva farsi scappare Vicario”.

Franco Porzio, ex pallanuotista, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Quando si pensa ad un mancino si pensa sempre a Maradona, perciò mi chiamavano il Maradona della pallanuoto. Sono onorato che venga accostato al più grande di sempre del mondo del calcio. Spalletti? Ci ha fatto divertire, ha giocato il più bel calcio d’Europa e ci ha fatto vincere lo scudetto. Il Napoli ha dominato in lungo e in largo e Spalletti che oggi è l’allenatore della nazionale e deve riconoscerlo a noi napoletani. Mazzarri? E’ un uomo di campo, conosce l’ambiente e si fa voler bene dai giocatori. E’ la soluzione migliore per accorciare i tempi di ambientamento. Lui è incappato in cinque partite difficili in partenza, ma bisogna guardare lontano. L’obiettivo del Napoli non è lo scudetto, ma arrivare nelle prime quattro ed andare più avanti possibile in Champions League. Juventus-Napoli? Il Napoli dovrebbe cercare di non perdere, dovrebbe avere la continuità in tutta la partita. Contro l’Inter ha ceduto dal punto di vista fisico e mentale e certi equilibri tattici vanno aggiustati. Non ci dimentichiamo, però, che abbiamo perso giocatori importanti come Kim che dava equilibrio alla difesa e sicurezza al portiere”.

Benoit Cauet, allenatore, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “L’Inter è una corazzata che può mettere chiunque in difficoltà. Il Napoli sta pagando l’inizio di stagione, con Mazzarri si rimetteranno le cose a posto e in ordine. L’obiettivo del Napoli dev’essere quello di entrare nei primi quattro posti della Serie A. L’anno scorso il Napoli ha giocato un calcio favoloso, è stata tra le più belle squadre europee degli ultimi dieci anni. I giocatori hanno avuto un momento particolare di motivazioni perchè il Napoli non aveva campioni quando ha vinto. Mazzarri è molto bravo, ha grande esperienza e può dare un contributo importante. Osimhen sta facendo fatica e non è al suo livello, ma sappiamo che se torna al suo livello il Napoli sarà tre volte più forte. Lo stesso vale per Kvaratskhelia che oggi fa fatica a saltare l’uomo, bisogna lavorare sulla testa dei giocatori e Mazzarri è l’uomo giusto”.

Enzo Bucchioni, giornalista, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Spalletti si merita tutti questi premi perchè ciò che ha fatto va al di là della storia e può essere leggendario con la vittoria dello scudetto a Napoli. Lo scudetto è lo scudetto di Napoli, di Spalletti e della squadra, quell’altro fu lo scudetto di Maradona e basta. Per la città e per ciò che ha fatto Spalletti è giusto conferire la cittadinanza onoraria al mister. Il Napoli ha vinto con le idee, col lavoro e con la costanza. Tra trentatre anni ci ricorderemo ancora dello scudetto vinto da Spalletti. Però dietro c’è stata la regia di una grande società con un lavoro che andava avanti da vent’anni. Mazzarri? Ha trovato una situazione molto difficile anche atletica e Garcia ha fatto un disastro. Mazzarri ha ottenuto la coesione del gruppo, ha ritrovato la chimica coi giocatori e i baci sono le testimonianze. Però la squadra deve rifare dei percorsi e ritrovare delle certezze che ha un po’ perso. L’anno scorso la fase difensiva funzionava perchè gli attaccanti erano i primi a difendere. Contro la Juventus che gioca in contropiede il Napoli dovrà cercare prima di tutto l’equilibrio. Se affronti la Juve attaccando alto devi fare la gara perfetta altrimenti la Juve ti punisce. Da Mazzarri mi aspetto che invece di cercare il gioco a Torino, faccia un tipo di gara un po’ più attendista”.

Salvatore Caiazza, giornalista de Il Roma, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Il Napoli l’anno scorso ha dominato dall’inizio e la Juventus arrancava. Purtroppo stiamo vivendo una situazione paradossale a distanza di cinque mesi, oggi il Napoli si ritrova a stare a -11 dalla prima e a -9 dalla prossima avversaria. C’è stato un errore di valutazione su Garcia che ci ha messo del suo anche dal punto di vista fisico, poi è arrivato Mazzarri che ha potuto far poco fino ad ora. Se il Napoli vincesse si porterebbe un po’ di ottimismo in un ambiente che è un po’ depresso. La squadra ha delle difficoltà fisiche evidenti, gioca per 60 minuti. La città vive di emozioni, si entusiasma se vince e si deprime se perde. E’ un dato di fatto. La Juventus è una squadra che ti fa giocare, Allegri ti aspetta e ti risucchia come attacco. Avere Osimhen al 60% non ti aiuterà sicuramente, anche se va servito nella maniera corretta”.

Gennaro Iezzo, allenatore, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Il Napoli, in questo momento, non può porsi degli obiettivi a lungo termine. L’obiettivo dev’essere quello di vincere le partite, deve mantenere il quarto posto che è di vitale importanza per un club come il Napoli. Poi deve sperare in qualche momento non positive delle altre, ma il Napoli deve ritrovare quella forma fisica e quella determinazione che è venuta a mancare quest’anno rispetto alla squadra dell’anno scorso. Meret? Cambiare il portiere non so se possa essere controproducente. Meret non sta attraversando un buon periodo, non è quello dell’anno scorso, però non me la sento di dargli qualche colpa sui goal contro l’Inter. Il problema è capire se in questo momento vale la pena cambiare. Non credo che il problema del Napoli sia Meret, ma la mancanza di determinazione in fase di non possesso”.

Tancredi Palmeri, giornalista Sportitalia, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Juventus-Napoli? Tutte le grandi partite la Juve non le ha cominciate arroccandosi e sfruttando le occasioni. In Juve-Inter la Juve, nel primo tempo, ha fatto la sua partita, ma la produzione offensiva è povera. Fa un calcio che ha esasperato l’efficienza, però nelle grandi partite non è sempre così in tutti i 90 minuti. Pensare ad una Juve che si chiuderà nei 30 metri è sbagliato, la Juve occuperà il campo alta per recuperare le palle perse. Il Napoli deve stare molto attento, deve fare come ha fatto l’Inter che ha preferito non rischiare. Fallo di Lautaro su Lobotka? Non è mai fallo, è un mezzo fallo di Lobotka su Lautaro e l’arbitro ha lasciato continuare giustamente. Se non ci fosse stato Barella a recevere il pallone l’arbitro avrebbe fischiato fallo per l’Inter. L’AIA non sospenderà Massa per il Napoli, ma visto che il Napoli s’è lamentato apertamente eviteranno di assegnarlo al Napoli. Per me c’è più il rigore su Osimhen che il fallo su Lobotka”.

Carlo Alvino, giornalista, ha rilasciato un’intervista a Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli: “Indagini della Guardia di Finanza all’Hellas Verona? Punto molto sulla trasparenza degli atti del Napoli e sull’onesta di una linea dirigenziale che fa dei comportamenti sani il suo mantra. Il modello Napoli dev’essere quello di riferimento del calcio italiano, De Laurentiis resta sempre solo in queste battaglie però. Lo scudetto lo ha vinto questa società in amniera talmente bella che resterà per sempre nella memoria del calcio italiano. Mi sarebbe piaciuto pensare che fossimo all’inizio di un ciclo, ma non sarà così per diverse ragioni anche se il Napoli in campionato continuerà a dire la sua e difenderà il quarto posto”.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN.ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu