Verona, Mandorlini rassegnato: ”Si vede che doveva andare cosi”’

VERONA – “Si vede che doveva andare così…”. E’ amareggiato, Andrea Mandorlini, per il 2-2 con l’Udinese che ha di fatto chiuso la porta dell’Europa League al Verona, oggi all’ultima di campionato al Bentegodi.

“TANTI PUNTI LASCIATI” – “Solo a pensare a quanto lasciato nei recuperi di Roma e oggi… – aggiunge a Sky il mister degli scaligeri – Abbiamo fatto una grande stagione ed il risultato di oggi non la rovina, però eravamo sul 2-0 e hanno fatto due salvataggi sulla linea. A Roma l’errore non è dipeso dalle squadre, oggi sono stati bravi loro ma abbiamo concesso qualcosa anche perché qualcuno era sulle gambe. E poi Badu, che è mancino, ha segnato di destro: tutto è andato per il verso sbagliato”.

“SE FIRMA TONI, FIRMO ANCHE IO” – Il sogno dell’Europa League finisce qui ma è ancora presto per parlare della prossima stagione: “Non abbiamo più il nostro obiettivo, che pensavamo di giocarci sino alla fine, poi a bocce ferme parleremo di futuro. Il mio contratto? Se firma Luca firmo anch’io… Scherzi a parte, siamo ai dettagli, ma voglio farlo dopo Toni. Mi dispiace però chiudere così”.

“ZANETTI ECCEZIONALE” – Mandorlini rende omaggio a Javier Zanetti. “Ho avuto la fortuna di conoscere delle bandiere come Facchetti e Bergomi, e Zanetti è al livello di questi grandi calciatori”, dice il tecnico.”Si merita tutto – aggiunge a Sky l’allenatore del Verona – e ha uno spessore grandissimo non solo in campo. Al di là del campione che tutti vedono, è una persona eccezionale”.

hellas verona

serie A
Protagonisti:
andrea mandorlini
Fonte: Repubblica

Commenti