NEWS

Mollichelli: “Contesterò sempre a De Laurentiis la rinuncia ad un grande dirigente”

ADOLFO MOLLICHELLI, giornalista, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, con Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo in conduzione, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Non ho mai visto un’Italia così brutta come quella che ha vinto contro Malta. Forse anche Conte ha sbagliato schierando due attaccanti di peso, così come avrei sostituito Candreva al secondo dribbling fallito. Anche l’arbitro ha dato il suo contributo con due espulsioni inesistenti che hanno peggiorato lo spettacolo. Venendo al Napoli ed alle notizie relative alla società non credo si tratti di invenzioni, anche perché quando le voci sono così frequenti e insistenti, evidentemente ci deve essere qualcosa. Contro l’Inter mi aspetto i migliori in campo. Dopo la parentesi delle nazionali ritroviamo due giocatori importanti come Hamsik e Mertens, rinfrancati da ottime prestazioni con le loro rappresentative, ma il problema del Napoli non è l’attacco dove Benitez ha l’imbarazzo della scelta, potendo contare anche su Insigne, Callejon e soprattutto Higuain. In difesa non si può prescindere dalla coppia di centrali Albiol-Koulibaly e Maggio e Zuniga come laterali. A centrocampo dentro sicuramente Gargano con uno tra Inler e David Lopez. Del Napoli di De Laurentiis condannerò sempre la rinuncia ad un grande dirigente di calcio, senza nulla togliere a chi c’è adesso. Per ora però, non parlerei tanto di mercato e di dirigenti proprio per non perdere la concentrazione sul campionato e sugli obiettivi ancora perseguibili”.

 

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!