Girone A: il Pavia vola in testa, aspettando Bassano-Como

Alessandro Cesarini scocca il destro che sblocca la gara tra Pavia e Cremonese (foto: Gianluca Rona)

Nel posticipo del lunedì sera i veneti possono riconquistare la vetta, occupata temporaneamente dagi azzurri che stendono 4-1 la Cremonese al “Fortunati”. Cade il Real Vicenza, sesta vittoria in sette partite per il Novara. Risalgono Mantova e Renate

In attesa del posticipo del lunedì, che vedrà di fronte Bassano e Como, il Pavia riconquista la vetta di un Girone A che fatica sempre più a trovare una regina. Gli azzurri superano nettamente per 4-1 la Cremonese: apre le marcature Cesarini con un “cucchiaio” dal limite dell’area, pareggiano gli ospiti con Di Francesco, bravo ad approfittare di uno svarione della difesa, poi sugli sviluppi di due calci d’angolo prima Ferretti e poi Cogliati mandano i padroni di casa avanti per 3-1. Nella ripresa il rigore del capitano Pederzoli chiude i conti. Cade ad Arezzo il Real Vicenza: ospiti più pericolosi nella prima mezz’ora, ma al 37esimo uno schema su calcio di punizione libera il destro di Panariello che fa 1-0. Sul finire di match grandi proteste dei veneti per il rigore più espulsione del portiere Tomei: Erpen non si fa distrarre e sigla il definitivo 2-0. Poker di reti per il Novara che stende l’AlbinoLeffe, trova la sesta vittoria nelle ultime sette partite e sale momentaneamente al terzo posto in classifica. Dopo 2 minuti Evacuo insacca di testa da pochi passi, al nono è una perfetta punizione di Garofalo a gonfiare la rete ospite mentre al 37esimo Gonzales punisce la disattenta retroguardia dell’AlbinoLeffe. Gli ospiti accorciano in contropiede con Salvi pochi attimi prima dell’intervallo, nella ripresa Pesce entrato da pochi minuti sigilla il 4-1 concludendo un contropiede perfetto al 92simo. Il FeralpiSalò batte 1-0 il Monza e aggancia i lombardi a quota 23 punti grazie alla rete ad inizio ripresa di Ranellucci. A quota 23 sale anche l’Alessandria grazie al 3-1 sul campo della Pro Patria: padroni di casa avanti nel primo tempo, nella ripresa la doppietta di Marconi ribalta un match chiuso a 4′ dalla fine da Terigi, in mischia. Vittoria casalinga per il Lumezzane sull’Unione Venezia al termine di una partita da montagne russe: padroni di casa avanti con Biondi in mischia, ma il Venezia prima pareggia con Marino e poi passa con una punizione gioiello di Bellazzini. Ekuban pareggia e a 3′ dal fischio finale Djiby sigilla la contro rimonta della Lume. Vittorie esterne invece per Sudtirol, Mantova e Renate. Gli altoatesini vincono 1-0 con la Torres grazie alla rete in pieno recupero di Branca; i lombardi di mister Juric passano 2-0 sul campo del Giana Erminio, trovano la seconda vittoria consecutiva e si lasciano alle spalle la zona calda della classifica; le pantere nerazzurre interrompono la serie di 4 sconfitte consecutive infliggendo la settima sconfitta in altrettante gare al Pordenone, con le reti di Muchetti (2) e Spampatti. Possenti segna il gol della bandiera per i neroverdi, sempre più lontani (-5) almeno dalla zona playout.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 186 volte