Lazio, piace la stellina Milinkovic-Savic: Tare offre sette milioni

ROMA – È Sergej Milinkovic-Savic il nuovo pallino di Igli Tare per la Lazio del futuro. Diciannove anni, centrocampista centrale, è un figlio d’arte a tutti gli effetti: suo padre Nikola ha girato l’Europa tra Portogallo, Austria e Spagna. Proprio nella cittadina iberica di Lleida, il 27 febbaio 1995, è venuto alla luce la nuova promessa del calcio balcanico. Sua madre Milana Savic (ecco l’origine del secondo cognome), ha invece fatto carriera in patria nel mondo del basket.

IL NUOVO OBIETTIVO È MILINKOVIC-SAVIC – Un bivio niente male, per il giovane Sergej: seguire le orme del padre o accontentare la mamma. Il suo fisico imponente, 192 cm di altezza, suggerirebbe a prima vista la seconda opzione. “Ma ho scelto il calcio, perché da piccolo vedevo giocare più spesso il mio papà”, spiega la stella del Genk. La scorsa estate, il club belga ci ha visto lungo: ha bussato alla porta del Vojvodina, dove Milinkovic-Savic è cresciuto (stessa scuola di un certo Sinisa Mihajlovic). Quattro anni di contratto e prima stagione nella Jupiler League da urlo: 24 presenze e 5 gol. In Nord Europa ci è arrivato sull’onda delle prestazioni sfornate con l’Under 19 serba. Nel 2013, in particolare, è stato tra i protagonisti della vittoria agli Europei di categoria. Si è superato pochi giorni fa, conquistando con i suoi compagni dell’Under 20 il titolo di campione del Mondo. Brasile sconfitto in finale contro ogni pronostico, Bronze Ball alzata al cielo come terzo miglior giocatore della competizione.

GIÀ OFFERTI 7 MILIONI AL GENK – Naturale che mezzo continente abbia messo gli occhi su di lui. A partire da Manchester United e Arsenal, per arrivare proprio alla Lazio. Tare è innamorato della sua duttilità tattica, delle doti tecniche fuori dal comune per un longilineo del suo tipo. Il ds laziale sogna un altro colpo alla Felipe Anderson e le analogie con l’acquisto del giovane brasiliano di due anni fa ci sarebbero tutte. Già, perché pare che il club biancoceleste abbia già messo sul piatto 7 milioni pur di convincere il Genk a cedere Milinkovic-Savic e che sia disposto anche ad alzare ulteriormente l’offerta. una cifra altissima per un ragazzo 20enne, un investimento che ricorderebbe molto quello di 8,5 fatto per Felipe Anderson (anche lui all’epoca aveva 20 anni) due anni fa quando il brasiliano venne acquistato dal Santos. In quell’occasione Tare azzeccò la scelta visto che ora il cartellino del brasiliano si è quantomeno quadruplicato.

IDEA AUGUSTO FERNANDEZ DEL CELTA VIGO – Non solo Milinkovic-Savic, la Lazio si muove anche per portare a Roma il centrocampista e capitano del Celta Vigo Augusto Fernandez. Ha 29 anni, è stato già vicino alla Lazio nel 2009 (per sua stessa ammissione firmò un precontratto con i biancocelesti, reso poi vano dal mancato arrivo del passaporto comunitario) e nel 2011. Giocatore esperto e duttile – può agire sia da mezzala, che da regista e da trequartista – questa volta potrebbe essere quella buona per un suo trasferimento alla Lazio: costa 5 milioni, su di lui c’è anche il Valencia.

ss lazio

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti