Balotelli dice no alla Lupa Castelli: ”Grazie Amelia, ma non posso accettare”

ROMA – Un sogno di mezza estate. Che resterà tale. Mario Balotelli non si trasferirà alla Lupa Castelli, club neopromosso in Lega Pro. L’invito, in diretta tv su Sky, era arrivato direttamente da Marco Amelia, ex compagno di squadra al Milan di Balotelli e da poco presidente onorario della società laziale.

“VIENI DA NOI”  –  Amelia si era proposto di aiutare Balotelli, reduce da una stagione negativa al Liverpool e praticamente dimenticato dagli uomini mercato, che non sembrano intenzionati a puntare sull’attaccante italiano. E così era arrivata la provocazione dell’ex portiere romano: “Proverò a chiamare Mario, per lui potrebbe essere un passo verso la purificazione, se facesse due passi indietro potrebbe dimostrare a tutti di che pasta è fatto. La volontà è quella di portare un giocatore che al momento è in difficoltà e che nessuno vuole più. Ha anche i tifosi contro e non riesce a dimostrare più quanto vale.  Il centro sportivo della Lupa Castelli è a Roma e noi puntiamo sulla città”.

“GRAZIE, MA NON POSSO”  –  La proposta è stata però rispedita al mittente dallo stesso Balotelli, attraverso un messaggio su Facebook: “Per 2 anni a Milano abbiamo avuto un grande rapporto di stima, amicizia e rispetto. Ti ringrazio per l’invito di venire a giocare con voi per 6 mesi, ma non posso accettare questa sfida per tanti motivi e fattori che conosci bene, senza togliere nulla alla tua società e ai tuoi colori. Vi dico grazie, vi seguirò e tiferò per voi!”. Il ritorno di Balotelli in Italia, dunque, è rimandato e la Lupa Castelli ora dovrà cercare un altro attaccante.

calcio

Protagonisti:
mario balotelli
Fonte: Repubblica

Commenti