AMARCORD – PALERMO-NAPOLI Più rosa o più nero?

Il Napoli gioca nel difficile campo del Palermo per una gara che non conosce il segno x. Dal loro ritorno in A gli azzurri hanno giocato alla Favorita otto volte. Bilancio…rosa-nero, tre vittorie, cinque sconfitte. L’11 novembre 2007 Bogliacino l’1-0 per il Napoli, nella ripresa una doppietta di Tedesco ribaltò il risultato. L’8 febbraio 2009 il Palermo si portò sul 2-0 con Simplicio e Migliaccio, Hamsik accorciò le distanze sul finire del primo tempo.
Nel 2009-2010 Palermo-Napoli fu la prima di campionato ed anche qui fu un 2-1. Ancora rete di Hamsik che annullò il vantaggio di Cavani prima del definitivo 2-1 di Miccoli su rigore. Ancora 2-1 ed un rigore per parte nel Palermo-Napoli del 24 aprile 2011; dopo due minuti azzurri già in vantaggio grazie al penalty trasformato dall’ex Cavani concesso per un colpo di mano di Cassani. Un diagonale di Balzaretti riequilibrò le sorti prima del rigore siglato da Bovo. Va detto che nella ripresa il Palermo avrebbe potuto rimpinguare il vantaggio se fossero stati assegnati due rigori più evidenti di quello concesso.
Veniamo alle vittorie del Napoli: l’8 gennaio 2012 finì 1-3 con i gol di Pandev, Cavani e Hamsik, rete della bandiera di Miccoli. Più rotonda la vittoria nel primo turno della stagione 2012-13: un secco 0-3 firmato da Hamsik, Maggio e Cavani.
Nerissimo invece il bilancio dell’incontro del 15 febbraio 2015, Palermo-Napoli 3-1. L’accoppiata argentina Dybala Vasquez fece ballare il tango alla difesa di Benitez a quei tempi decisamente sotto accusa; ma fu l’undici rosanero al completo a sembrare di un’altra categoria. Palermo in vantaggio con un tiro da lontano di Lazaar, raddoppio con botta di Vasquez su passaggio di Dybala a sua volta perfettamente imbeccato da un lancio lungo di Quaison. E tris con un lancio di Dybala, Vasquez di testa al centro per Rigoni che insaccò senza alcuna difficoltà. Napoli, a parte il gol-bandiera di Gabbiadini, assolutamente non pervenuto.
Azzurri vittoriosi di misura lo scorso campionato, 13 marzo 2016, con il rigore di Higuaìn: Albiol finì a terra in un contrasto, il penalty fu da più parti definito “generoso”, ma il Napoli non rubò nulla. Molte le palle-gol per i partenopei (Higuaìn, Insigne, Mertens), rosanero pericolosi una sola volta con Vasquez.
Data la lunga militanza dei siciliani nelle serie inferiori, per trovare un altro incontro in serie A bisogna risalire al novembre 1972 quando Palermo-Napoli finì 1-0 con gol di Ballabio. Una vittoria azzurra risale al 1969, fu un 3-2, ma per la furiosa contestazione che ne nacque fu mutata in un 2-0 a tavolino. Le reti furono di Barison, Altafini e Miceli per il Napoli e una doppietta di Troja per i rosanero. Un cenno alle sfide disputate in serie B: nel maggio 2002 finì 1-1, Guidoni impattò il vantaggio di Jankulovski, un anno dopo un altro 2-1 firmato da Maniero, Asta e Stellone prima del mortificante 4-0 rifilato agli azzurri nel novembre 2003 (Ferri, doppietta di Toni, Zauli).

Antonio Gagliardi

Commenti

Questo articolo è stato letto 1554 volte