Il Milan ridimensionato da un travolgente Genoa

I rossoneri, reduci dal successo contro la Juventus di sabato scorso, ieri, a Marassi, contro i rossoblù di Juric,  nell’anticipo del decimo turno di campionato,  sono caduti inesorabilmente sotto i colpi di un Genoa sorprendente. Il risultato di 3 a 0 ha rispecchiato  in pieno la supremazia netta dei padroni di casa che hanno ridimensionato le velleità del Milan di un eventuale sorpasso temporaneo sui bianconeri. Questa sera il Napoli potrebbe avvantaggiarsi di questa debacle dei rossoneri e sopravanzarli  in classifica, in caso di vittoria sull’Empoli.

Dunque il sogno degli uomini di Montella è durato appena undici minuti, allorchè un giovane dalle belle speranze di nome Ninkovic ha battuto di testa in tuffo Donnarumma. Dal quel momento la gara si è trasformata, per il Milan,  da sogno ad incubo. Il Genoa approfittando della pochezza dei rivali andavano pertanto in rete altre due volte , nella ripresa,  prima in virtù di un’autorete dell’ ex Kucka e poi della rete di Pavoletti, subentrato nel secondo tempo.

L’espulsione di Paletta per una brutta entrata su Rigoni al 12′ del secondo tempo,  ha facilitato il compito del Genoa, che era in vantaggio, ma ha provocato l’unica buona reazione del Milan. In dieci contro undici, complice la paura di vincere dell’avversario e l’entrata di Suso, i ragazzi di Montella ci hanno provato di più, ma senza esito.

Commenti