Le pagelle di Atalanta-Udinese: Karnezis para tutto, ai nerazzurri non basta Kurtic

Le pagelle di Atalanta-Udinese: Karnezis para tutto, ai nerazzurri non basta Kurtic(lapresse) ATALANTA
SPORTIELLO 6 Prende tre gol senza avere colpe.
TOLOI 5.5 La disattenzione sul timbro di Zapata costa cara, meno preciso del solito il brasiliano.
CALDARA 6 Partita ordinata, Karnezis gli nega l’1-0 ma il centrale mostra la consueta personalità. Sfortunato in occasione dell’intervento in scivolata che permette a Zapata di volare verso la porta.
MASIELLO 5.5 Spesso nervoso – qualche discussione di troppo con Maresca – e in difficoltà contro le rare sfuriate di Thereau e Matos nella ripresa.
CONTI 5.5 L’esterno si propone sempre bene ma quando ha sul destro il pallone per fare male a Karnezis non trova il gol. E sul raddoppio di Fofana la sua opposizione non convince. Dal 28′ st Dramé 5.5: Gasperini lo getta nella mischia sperando in qualche iniziativa sulla fascia sinistra ma la partita ha già cambiato padrone.
KESSIE’ 6 Tanta fisicità, qualche tentativo da fuori area, un filo di confusione di troppo, specialmente nella ripresa.
GAGLIARDINI 6 Gioca un ottimo primo tempo, cede alla distanza. Come tutti.
SPINAZZOLA 6 Alterna fughe sulla corsia sinistra a preziosi cambi di fronte, confeziona l’assist per la traversa di Kurtic. Dal 36′ st Pesic sv.
KURTIC 6.5 La traversa del primo tempo grida vendetta ma il suo apporto alla manovra offensiva nerazzurra è fondamentale. Sua anche la rete del momentaneo 1-1, Gasperini lo sacrifica nel momento dell’assalto finale. Dal 32′ st Freuler sv.
PETAGNA 6.5 Ha un’interpretazione molto fisica del ruolo di centravanti. Costantemente spalle alla porta, i compagni lo usano come riferimento sul quale appoggiare l’azione. Fa a sportellate con gli avversari e le sue giocate sono sempre utili. La ciliegina sarebbe il gol, ma in chiusura di primo tempo si fa ipnotizzare da Danilo.
GOMEZ 6 Il lavoro sulla fascia sinistra è di qualità, pur con qualche eccesso qua e là. Firma l’assist per la testa di Kurtic, nel secondo tempo invece di alzare il livello del suo gioco si fa travolgere dal nervosismo, rimediando anche un giallo sciocco per simulazione.

UDINESE
KARNEZIS 8 Sono le mani del greco a permettere all’Udinese di non affondare quando la marea atalantina sembra inarrestabile. Almeno 4 parate salva-risultato tra primo e secondo tempo.
WIDMER 5.5 Gomez è un cliente scomodo, lo svizzero vive un pomeriggio in trincea e rischia anche il clamoroso autogol nella ripresa. Lo salva, ovviamente, Karnezis.
DANILO 6 Il salvataggio su Petagna vale un gol. Il brasiliano è il solito leader del reparto arretrato.
FELIPE 6 Ingaggia la guerra fisica con Petagna, senza sfigurare.
SAMIR 6 Parte con una diagonale stupenda a negare il gol a Conti, poi cerca soprattutto di non sporcare il foglio.
KUMS 6 I 25 minuti da intermedio destro sono da incubo, non riesce mai a uscire in pressing su Gagliardini. Quando Delneri lo riporta “a casa” in regia, inizia a mettere ordine e raziocinio tra le macerie. Ne giova tutta l’Udinese. Dal 38′ st Jankto sv.
HALLFREDSSON 5 Inutile davanti alla difesa, impalpabile da mezzala. Dal 6′ st Perica 6: il suo destro sull’1-1 sfiora il palo, entra in gara con la grinta giusta.
FOFANA 7 Nel primo tempo arranca come tutti i suoi compagni di mediana, cresce con il passare dei minuti e mette la firma sui due gol partita: bellissimo il destro del raddoppio, perfetta la gestione del contropiede dell’1-3.
BADU 5.5 A disagio da esterno destro del tridente, meglio quando Delneri lo rimette in mediana.
ZAPATA 6.5 Per non soffrire di solitudine aiuta anche la difesa, in avanti gli capita mezzo pallone buono e lo trasforma in oro. Dal 21′ st Matos 6: vivace, pur senza guizzi particolari.
THEREAU 6.5 Ha il pregio di non uscire dalla partita nei momenti più difficili. Serve Fofana per il raddoppio, non tradisce la fiducia del compagno quando gli rende il favore nel finale.

calcio

serie A
atalanta
udinese
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 194 volte