Anteprima partita

Il Napoli riparte, domenica, per la prima di ritorno, da dove aveva cominciato, ovvero dal Pescara. I due punti lasciati, all’andata gridano ancora vendetta. Ora non ci sono alternative, la vittoria è d’obbligo, contro la formazione dell’ex Oddo, il Napoli è condannato a vincere per proseguire la marcia di avvicinamento al secondo posto. Allo stadio San Paolo andrà in scena una partita che ha il sapore di un testa coda. Infatti  il Pescara,  ultimo insieme al Crotone, dovrà combattere contro gli uomini di Sarri, attualmente terzi, in una sfida, almeno sulla carta,  impari.

Sarri ha tutta la rosa a disposizione ad eccezione del lungodegente Milik e di Koulibaly, Ghoulam ed El Kaddouri,  impegnati in Coppa d’Africa con le proprie nazionali. A questi si aggiunge la possibile assenza di Strinic che in seguito all’infortunio subito nel match di Tim Cup, è in forte dubbio per domenica. Nel caso di un forfait del croato, giocherà Maggio, a meno che Sarri non decida di schierare Hysaj a sinistra e spostare il vicentino sulla fascia opposta. Un altro cambio ci sarà in difesa dove verrà schierato Albiol al rientro dalla squalifica con al suo fianco Chiriches che è in vantaggio nel ballottaggio con Tonelli. In attacco confermata la presenza di Mertens come centravanti,  con Pavoletti inizialmente in panchina. Alla luce delle indiscrezioni trapelate da Castel Volturno, il Napoli anti Pescara dovrebbe essere il seguente:

Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

Dal canto suo Oddo manderà in campo molti dei nuovi acquisti, per cui lo schieramento anti Napoli potrebbe essere il seguente:

Bizzarri; Campagnaro, Stendardo, Coda; Zampano, Verre, Brugman, Memushaj, Crescenzi; Benali, Caprari.

Commenti

Questo articolo è stato letto 694 volte