Supercoppa, Juve-Lazio: le probabili formazioni

Entrambi gli allenatori ancora alle prese con dubbi di formazione alla vigilia del primo impegno ufficiale della stagione. Le incertezze di Allegri riguardano la difesa e gli esterni, con il possibile esordio di De Sciglio e Douglas Costa destinato a partire dalla panchina. È il centrocampo invece a preoccupare Inzaghi: nessuno è al 100%, mentre Marusic potrebbe essere preferito a Basta

Giorno di vigilia al primo appuntamento stagionale ufficiale, la Supercoppa Italiana. Una contro l’altra ancora una volta Juventus e Lazio, stesso match che ha caratterizzato la finale di Coppa Italia e stesse rivali della Supercoppa disputata due anni fa. In entrambe le occasioni il risultato è stato lo stesso, con la vittoria schiacciante dei bianconeri. La squadra di Allegri spera quindi nel famoso detto “non c’è due senza tre”, mentre i biancocelesti cercano un trofeo che manca dal 2013 (Coppa Italia contro la Roma). Il match torna a giocarsi all’Olimpico di Roma dopo che, nella passata stagione, la Supercoppa si era giocata a Doha a fine dicembre, con il successo del Milan ai calci di rigore, sempre contro la Juventus. Rispetto al Juve-Lazio di Coppa Italia giocato lo scorso 17 maggio ci saranno poche novità nelle formazioni in campo.

Qui Juve – Tra gli 11 titolari di Allegri potrebbe non esserci alcun volto nuovo. Sono tanti ancora i dubbi che si porta dietro l’allenatore della Juventus e che potrebbe sciogliere solo a ridosso del fischio d’inizio. Ballottaggi che riguardano in particolare il sistema difensivo. Se Buffon (che cerca la 7^ Supercoppa in carriera), Chiellini ed Alex Sandro sono sicuri del posto, grande incertezza c’è su chi si schiererà sul centro destra e sulla fascia, posizioni rimaste ‘vacanti’ dopo gli addii di Bonucci e Dani Alves. Accanto a Chiellini il ballottaggio riguarda Barzagli e Rugani e difficilmente sarà risolto con largo anticipo. Sulla corsia esterna invece è duello tra Lichtsteiner e De Sciglio. L’ex terzino del Milan è favorito sullo svizzero e potrebbe dunque esordire da titolare. Rimanendo sul versante destro Douglas Costa insidia Cuadrado, quest’ultimo alle prese con qualche problema fisico nei giorni scorsi ma al momento ancora avvantaggiato sull’ala brasiliana. È ancora indietro di condizione invece Federico Bernardeschi e toglie ogni sorta di dubbio su chi completerà l’attacco. Le certezze di Allegri sono infatti rappresentate da Dybala, Higuain e Mandzukic. In mezzo al campo la coppia titolare di base è composta da Khedira e Pjanic, ma l’eccellente pre campionato di Marchisio potrebbe far cambiare idea all’allenatore livornese.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. All. Allegri

Qui Lazio – Tante incertezze caratterizzano anche la vigilia in casa Lazio. L’elemento certo è rappresentato dallo schieramento tattico, quel 3-5-2 a cui sta lavorando Inzaghi da inizio ritiro. Nel terzetto di difesa due caselle saranno occupate da De Vrij e Wallace, mentre per quanto riguarda l’ultima c’è un ballottaggio tra Radu e Hoedt, con l’olandese favorito a completare il pacchetto arretrato. Pochi dubbi anche in attacco, dove in appoggio a Immobile giocherà con ogni probabilità Keita, nonostante le voci di mercato che lo porteranno nei prossimi giorni forse proprio in direzione Juventus. Felipe Anderson cercherà di recuperare in extremis; nel pomeriggio ha svolto lavoro parte, domattina poi ci srà il provino decisivo. Dovesse farcela il brasiliano partirà titolare al posto di Keita. A preoccupare maggiormente l’allenatore bianconceleste è il reparto di centrocampo. Parolo, Milinkovic-Savic e Lucas Leiva offrono ampie garanzie a livello tecnico ma non a livello fisico: chi per problemi fisici, chi per ritardo di preparazione, si rischia infatti di accusare il ritmo e il caldo a partita in corso. Tutti e tre partiranno comunque titolari, così come Lulic, nuovo capitano della squadra. A destra invece Basta potrebbe lasciar il posto al nuovo acquisto Marusic, che ha ben impressionato nel ritiro e, come confermato da Inzaghi in conferenza stampa, potrebbe essere preferito all’ex Udinese.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Hoedt; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Keita, Immobile. All. Inzaghi

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 87 volte