Tonci Martic: “Se il Napoli ha lasciato partire Strinic, vuol dire che il rinnovo di Ghoulam è vicinissimo”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Tonci Martic, procuratore di Strinic 

“Il Napoli è stato molto corretto con Strinic. Il giocatore ha molta stima della piazza, della società e di tutti, ma un giocatore che non gioca non è contento. Strinic non è uno di quelli che si accontenta dello stipendio anche perché ha perso anche il posto in Nazionale non giocando. Abbiamo avuto proposte importanti, ma posso capire che il Napoli non poteva concludere l’operazione finché non si capiva quale fosse il futuro di Ghoulam. Quando ha avuto la certezza che l’algerino restava, De Laurentiis e Giuntoli sono stati molto corretti lasciando partire Strinic e vi garantisco che non era facile. Diverse proposte ha fatto il Napoli a Strinic, di restare, di andare in prestito, ma Strinic voleva intraprendere un nuovo cammino. 

Non parlo di Ghoulam perché ha il suo procuratore, ma penso che lasciando partire Strinic, il rinnovo di Ghoulam sia vicinissimo. 

La Sampdoria ha venduto giocatori importanti, ma Strinic si sente un calciatore preso in considerazione dall’allenatore. Non sentiva troppa fiducia a Napoli e per questo è partito, potrebbe pure tornare perché il futuro è sempre incerto, ma credo che abbia fatto una buona scelta andando alla Samp. 

La Juventus ha perso molto con la cessione di Bonucci perché la difesa è il suo marchio di fabbrica e adesso è diventata anche di un anno più vecchia. Il Napoli può giocarsela, è una squadra molto forte e non ha punti deboli, anche in panchina ci sono giocatori importanti che possono giocare da titolari”. 

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti