Svezia-Italia, l’analisi di Di Canio e Compagnoni

Compagnoni: “Il problema è mentale, atteggiamento incomprensibile”

Anche Maurizio Compagnoni ha commentato Svezia-Italia dagli studi di Sky Sport 24: “Atteggiamento incomprensibile, abbiamo giocato per lo 0-0. E poi? Cosa sarebbe successo a San Siro? Non siamo stati propositivi. La formazione di ieri a me non dispiaceva, ma Belotti-Immobile insieme non vanno, soprattutto in un 3-5-2. Nel momento in cui non c’è Zaza, avrei messo Insigne che la seconda punta può farla. Il problema principale però è l’atteggiamento, se andiamo a San Siro con lo stesso atteggiamento, va peggio che a Stoccolma. Anzi, se l’atteggiamento è questo, meglio non andarci al Mondiale, si rischierebbe di fare delle figuracce. Non resta che sperare che, non avendo nulla da perdere, la squadra possa sbloccarsi mentalmente: è stata la partita del Bernabeu a far perdere certezze e autostima. Ma lo 0-1 è ribaltabile, perché l’Italia non mi è piaciuta, ma mi è piaciuta ancora meno la Svezia”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 149 volte