Di Francesco: “Barcellona aiutato dall’arbitro”

Una sconfitta pesante, che compromette la qualificazione: la Roma viene sconfitta 4-1 dal Barcellona al Camp Nou, decidono due autoreti di De Rossi e Manolas, Piquè e Suarez. Di Dzeko il momentaneo 1-3 giallorosso. Gli uomini di Di Francesco possono però recriminare: quello visto stasera non è stato un Barcellona irresistibile e davanti a Ter Stegen è stata sciupata qualche occasione di troppo. Nel primo tempo sullo 0-0, inoltre, un possibile calcio di rigore su Dzeko non è stato fischiato dall’arbitro olandese Makkelie. “Il Barcellona è già bravo di suo, non ha bisogno di aiuti – ha commentato Di Francesco nel post partita – invece stasera è stato aiutato sia dall’arbitro che da noi. La Roma ha fatto una grande partita, ma abbiamo concesso delle piccole ingenuità che abbiamo pagato a caro prezzo”. Una prestazione che dunque soddisfa l’allenatore: “Sulla prestazione non ho niente da dire. Ad un certo punto ci siamo trovati sotto 3-0 e nemmeno me n’ero accorto…”

“Risultato troppo penalizzante, non siamo stati cinici”

Secondo Di Francesco, il 4-1 è una punizione troppo eccessiva: “Il risultato è troppo penalizzante. Perché il Barcellona ha fatto fatica a tirare in porta e fatta eccezione per il primo gol ha segnato in circostanze a loro poco congeniali. Abbiamo onorato benissimo la partita – sottolinea Di Francesco – ma dovevamo essere più cinici e cattivi perché le occasioni le abbiamo create. E quando crei così tanto, non puoi non segnare al Camp Nou, siamo stati troppo precipitosi e a volte ci è mancata la qualità, merito anche di Ter Stegen: si parla sempre di Alisson, ma anche loro hanno un gran portiere che stasera ha preso quasi tutto. Barça non entusiasmante? Ci prendiamo il merito, è stato così anche per il nostro atteggiamento”.

Fonte: Sky

Commenti