Fiorentina, al via il raduno. Intanto si accelera per Pasalic e Pjaca

FIRENZE – Sono finite le vacanze, è tempo di tornare ad allenarsi per preparare al meglio la prossima stagione. La Fiorentina, di prima mattina, si è rimessa in moto. Visite mediche oggi e domani per i viola, tra i quali spunta anche il nuovo acquisto Alban Lafont, portiere classe ’99 che Corvino ha prelevato dal Tolosa per poco meno di 9 milioni di euro. Volti sorridenti, quelli dei giocatori che nel pomeriggio alle ore 18 svolgeranno il primo allenamento a disposizione del tecnico Stefano Pioli.

Un inizio anticipato sulla tabella di marcia, vista la sentenza Uefa che ha condannato il Milan e virtualmente ripescato la Fiorentina per il secondo turno preliminare di Europa League in programma il prossimo 26 luglio. In attesa della sentenza del Tas, sul ricorso del Milan. Per questo i giocatori sono tornati a Firenze, dove continueranno ad allenarsi fino a giovedì compreso. Poi da sabato tutti in ritiro a Moena, nella val di Fassa, fino al 22 luglio. 

IL MURO PER DAVIDE ASTORI – Intanto la società viola ha comunicato lo spostamento del “muro” per Davide Astori. Ovvero sciarpe, bandiere e ricordi che fin dallo scorso 4 marzo hanno riempito i cancelli del Franchi sotto la tribuna coperta dello stadio. “D’accordo con la famiglia di Davide, la Fiorentina sta provvedendo a rimuovere maglie, sciarpe, lettere e tutte le altre testimonianze di grande affetto che tifosi, squadre ospiti e associazioni sportive hanno voluto apporre sulle cancellate del Franchi – si legge nella nota ufficiale – Prima le piogge ed ora il sole stanno mettendo a dura prova la tenuta di tutto questo materiale che, una volta raccolto, sarà conservato da ACF Fiorentina al Centro Sportivo “Davide Astori”, in attesa di individuare una nuova collocazione”. 

PASALIC E PJACA, DOPPIO COLPO? – Non solo il portiere. In questi giorni la Fiorentina ha deciso di accelerare in maniera decisa su altre due pedine fondamentali nel 4-3-3 che ha in mente Stefano Pioli. I nomi sono quelli di Mario Pasalic e Marko Pjaca. Entrambi croati ed entrambi sotto la procura di Naletilic col quale Corvino è in ottimi rapporti. Un centrocampista e un esterno offensivo che sarebbero funzionali allo schema tattico viola.

Per Pasalic saranno decisive le prossime ore: il calciatore di proprietà del Chelsea ha già detto di si ai viola e adesso si attende la stretta finale tra viola e club inglese. Per quanto riguarda Pjaca, invece, il gradimento del giocatore può risultare decisivo e adesso la Fiorentina dovrà chiudere l’accordo con la Juventus. Pjaca sta disputando i Mondiali con la Croazia e questo potrebbe far allungare i tempi rispetto a Pasalic. Le sensazioni sono comunque positive e tutto fa pensare al doppio colpo. Poi sarà il tempo di sfoltire la rosa: Maxi Olivera, Cristoforo, Sanchez, Eysseric e anche Saponara che potrebbe finire sul mercato come pedina di scambio di altre operazioni. Fiorentina al lavoro su più fronti. In attesa del Tas, la stagione è già cominciata.

LAFONT: “SONO IN UN GRANDE CLUB” – Il nuovo acquisto Lafont è stato accolto dal connazionale ed ex viola Sebastien Frey che sui social ha scritto: “Un grosso in bocca al lupo ad Alban Lafont per la sua nuova avventura con la maglia Viola! Acquisto in prospettiva futura giusto… di nuovo un francese a difendere la porta di Firenze. Mi piace!”.

“Sono molto contento di essere qui e di fare parte di questo grande club – ha raccontato il portiere al sito ufficiale viola – Darò tutto per questa squadra, per far crescere nel migliore dei modi le mie qualità e quelle del gruppo. Qui ci sono molti francesi, conosco Bryan Dabo, mi ha detto che questo è un grande club con ottimi giocatori, che mi ambienterò facilmente e che tutto andrà bene”.

Fonte: Repubblica.it

Commenti