Claudio Onofri: “L’unica pecca del 4-4-2 è che bisogna sacrificare qualche giocatore”

A Marte Sport Live su Radio Marte è intervenuto Claudio Onofri, allenatore

“Il 4-4-2 del Napoli di Ancelotti mi piace tantissimo perchè ha valorizzato un bel prodotto. E’ chiaro che il valore dell’avversario va tenuto in conto e quello della Stella Rossa non è elevato, ma il Napoli meritava di stravincere. Il cammino ora si fa più difficile, ma la prestazione fa ben sperare perchè dopo la gara del Marakana si può pensare ad un Napoli protagonista nel girone e anche in campionato. L’unica pecca del 4-4-2 è che bisogna sacrificare qualche giocatore uno tra Allan e Zielinski per esempio. I movimenti all’interno dello schema poi, determinano anche un 4-2-4. Milik si sta muovendo bene e manca solo fare gol, ma quando capisci come muoverti prima o poi la butterai dentro”.

Commenti