Diesse Chievo: “Ounas? A gennaio ci muoveremo se la classifica lo consentirà”

A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giancarlo Romairone, direttore sportivo del Chievo: “Siamo tornati alla normalità con Di Carlo: in questo inizio di stagione ne abbiamo visto di ogni e abbiamo subito tanto, ma il Chievo è tornato alla normalità anche nella prestazione. A Napoli una squadra come il Chievo deve osare e sperare in un passo falso dell’avversario e il Chievo ha giocato bene, è una buona squadra che meriterebbe una classifica migliore. Giuntoli conosce la nostra rosa, è un dirigente molto attento e a fine partita al di là del dispiacere per la mancata vittoria, mi ha detto: “Ci avevo visto giusto”. Un paio di giovani sono emersi ieri e anche il giovane attaccante entrato nel secondo tempo si è fatto valere. Al d là dei singoli, mi auguro che il Chievo possa tornare a fare punti. Spero che i nostri giovani possano mettersi nella condizione di emergere e sono chiamati ad accelerare il percorso di formazione perchè il Chievo ha bisogno di loro. I vecchi si sono rivitalizzati con l’arrivo di Di Carlo e guardiamo con fiducia al futuro.
Ounas? Tocca al Napoli capire se qualcuno è di troppo. Ma, mi pare che quest’anno giochino tutti in azzurro. Prima delle fine di dicembre però, nessuna società si muoverà, noi intanto, speriamo di avere una classifica che ci permetta di migliorare la squadra.
Dal Napoli qualcuno stava per arrivare quest’estate, gli azzurri costano tanto e per questo non abbiamo portato a termine il discorso. Al momento ci si scambia informazioni tra club, noi abbiamo risorse al nostro interno e qualche aggiustamento lo faremo solo se la classifica sarà di un certo tipo. La priorità è fare punti e arrivare al mercato con una classifica più corta.
Milik? Ne parlammo perchè poteva essere un’opportunità per tutti, Inglese poteva rientrare prima a Napoli e Milik avrebbe potuto fare minutaggio da noi”.

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu