L’esempio del Napoli evidenzia che gli stadi potrebbero riaprire parzialmente

Dopo mesi e mesi con gli stadi totalmente chiusi al pubblico, nel ritiro del Napoli a Castel di Sangro, in occasione degli allenamenti e del triangolare amichevole tra azzurri, Castel di Sangro e L’Aquila, sugli spalti dello stadio Teofilo Patini, si sono rivisti, nuovamente, i tifosi seppure in numero limitato. Ieri hanno assistito al mini torneo circa 1800 spettatori, rispettando in pieno tutte le norme di sicurezza. Si è trattato, per la  prima volta, in assoluto nel nostro paese, dopo il lockdown. Un passo in avanti verso una riapertura, speriamo,  tra qualche mese, anche in campionato in tutti gli impianti italiani. A tal proposito, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a Radio Punto Nuovo, ha espresso il suo parere positivo sull’esempio adottato dal Napoli in concerto con la regione Abruzzo.  Ecco qui di seguito le sue esternazioni:

Occorre riaprire gli stadi ai tifosi, il triangolare di ieri si è rivelato un esempio lampante che il pubblico può tornare ad incoraggiare i propri beniamini dal vivo, adottando ovviamente alcune restrizioni.  La ripresa della normalità passa per la ripresa totale dello sport, specialmente in un paese come il nostro. Ho avuto lunghi colloqui con gli scienziati, se il rispetto delle regole viene perseverato, questo tipo di attività non è assolutamente più pericoloso di andare in un ristorante o a cinema o a teatro. Auspico che si  riuscirà, a breve, a trovare presto una soluzione compatibile in tutta l’Italia. Se ciò non sarà possibile, potremo andare ognuno con i propri provvedimenti. Ho chiesto la partecipazione del Governo, anche perché bisogna prendere una scelta coerente ed unitaria. Tifosi in numero contingentato per tutte le società. Le squadre di calcio vivono del supporto dei propri sostenitori. Con le precauzioni del caso, possiamo riportare i nostri ragazzi a scuola e a fare sport in compagnia. Ormai dobbiamo imparare a convivere con questo virus.  Più sport e meno movida, mi auguro che sarà uno degli spot  lanciati prossimamente dal governo.”

Commenti