Roma, Fonseca: “Niente scuse, non facevamo tre passaggi di fila. Dzeko? Non al meglio”

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, dopo la pesante sconfitta rimediata sul campo del Napoli è intervenuto al microfono di Sky Sport: “Poco coraggio e poco determinazione, sono d’accordo, non abbiamo avuto il coraggio per affrontare una squadra come Napoli, che ha meritato. Non abbiamo fatto niente per fare risultato. Prima di questa partita non eravamo i migliori al mondo e dopo questa partita non siamo i peggiori. Tutte le partite sono un test, non solo con le grandi. Abbiamo vinto contro le grandi squadre, abbiamo giocato bene con le grandi squadre, ma oggi no. Mancavano aggressività e coraggio, bisogna correggere ciò che non abbiamo fatto bene”.

Ricambi non all’altezza o blackout di una serata? “Non voglio trovare scuse. Non abbiamo giocato bene, non abbiamo chiuso lo spazio tra le linee e loro hanno avuto sempre facilità di entrare dentro. Non siamo stati aggressivi in fase difensiva. Poi non siamo riusciti a fare tre passaggi di seguito”.

Come se lo spiega? “C’è da dire che il Napoli è una grande squadra e noi abbiamo fatto errori difensivi che hanno tolto fiducia alla squadra. In fase difensiva abbiamo sempre avuto difficoltà, mentre con la palla non avevamo circolazione, giocavamo in verticale e la perdevamo. In questo modo il Napoli ripartiva in contropiede”.

Si sentiva l’aria particolare di giocare a Napoli proprio oggi? “Per tutti noi che amiamo il calcio e abbiamo visto Maradona era sicuramente un giorno diverso. Ma quando inizia la partita non ci si pensa più perché la testa deve andare solo su quella. Questa questione non ha influenzato la partita”.

Il vostro modo di giocare con Dzeko e senza Dzeko cambia? “No. Non possiamo dimenticare che Dzeko è rimasto fermo tanto tempo, ha giocato un po’ in Romania e non sta al meglio della condizione. Non cerchiamo però scuse, quando perdiamo in questo modo bisogna dire che gli avversari sono stati migliori”.

TuttoMercatoWeb.com

Commenti