LE INTERVISTE – Farris: “Potevamo vincere, il Napoli era in difficoltà e un fatto l’ha dimostrato”

Farris, vice allenatore dell’Inter, è intervenuto ai microfoni di DAZN al termine di Napoli-Inter. Queste le sue parole:

“Il secondo tempo la dice lunga sul valore della nostra squadra. L’episodio del rigore ci ha messo sotto, loro sono una grandissima squadra e con il grande tifo del Maradona non era assolutamente facile.

Siamo stati bravi a cercare di volerla vincere e raddrizzarla, avevamo creato i presupposti per portarla a casa. Nel finale avevamo ancora molta benzina e nel finale siamo venuti fuori sotto l’aspetto caratteriale.

Assenza di Brozovic e Barella nelle prossime gare? Ci agevolerà nelle rotazioni, ognuno avrà spazio e loro potranno riposare.

Dumfries? È stato etichettato troppo presto, in Italia si salta sempre a conclusioni affrettante. Lui ce l’ha sempre messa tutta anche per imparare la lingua oltre ai nostri schemi.

Pochi cambi? Andavamo bene così, Sanchez poi doveva entrare ed è stato a bordo campo sei o sette minuti perché la palla non usciva mai.

Avevamo preparato la partita permettendo ai ragazzi di scegliere se uscire a destra o sinistra con il quinto. Nel secondo tempo lo abbiamo fatto meglio e, alla lunga, questo lavoro ha sfiancato più i centrocampisti del Napoli che i nostri.

Lautaro? Il talento è indiscutibile e il tempo è dalla sua. Credo che una delle sue migliori caratteristiche sia l’impatto della palla in acrobazia. Affinerà nel tempo l’intesa con Dzeko, sente molto la maglia ed è uno dei nostri capitani in campo.

SpazioNapoli.it

Commenti