ANTEPRIMA PARTITA RANGERS vs NAPOLI- I partenopei, in Scozia, per mettere un’ipoteca sulla qualificazione

Domani sera gli azzurri di Spalletti  torneranno in campo per la seconda giornata del girone A per affrontare, in Scozia, il  Rangers FC  di Van Bronckhorst. Il Napoli, nel primo turno, ha bistrattato il blasonato Liverpool con un netto 4 a 1 partendo, quindi, in maniera strepitosa nell’avventura Champions League 2022/23.  Viceversa è andata molto male agli scozzesi, in virtù della pesante sconfitta per 4-0 contro l’Ajax. La formazione partenopea si recherà nel Regno Unito con il preciso intento di ripetersi all’Ibrox Stadium di Glascow, allo scopo di mettere una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di finale della massima competizione continentale. D’altronde i padroni di casa hanno dimostrato di  essere una squadra  non tanto  competitiva per affrontare le grandi d’Europa. Tuttavia avranno dalla loro parte i  50mila tifosi sugli spalti che inciteranno i loro beniamini dal primo all’ultimo minuto. Nessun supporter napoletano, invece, potrà assistere alla gara essendo stato chiuso, per ordine pubblico il settore ospiti. Ancora una volta non ci sarà Osimhen, pertanto a prendere le redini dell’attacco, sembra essere destinato il cholito Simeone. Il Rangers Glascow scenderà in campo nella migliore formazione possibile per incamerare punti importanti onde evitare di giocarsi il tutto per tutto nelle due partite  contro il Liverpool, che si disputeranno nel mese di ottobre. Davanti al portiere  McLaughlin dovremmo vedere nuovamente la linea difensiva composta da capitan Tavernier a destra, Barisic a sinistra ed il duo Goldson – Sands al centro; Lundstram e Camara in mezzo, mentre Tillman, Wright e Kent  saranno alle spalle dell’unica punta Colak. Spalletti dal canto suo, proporrà la stessa formazione anti Liverpool con le sole eccezioni di Politano al posto di Lozano, influenzato e di Simeone in luogo del nigeriano, indisponibile per infortunio. Pertanto i due probabili schieramenti di domani potrebbero essere i seguenti:

Rangers (4-2-3-1): McLaughlin; Tavenier, Goldson, Sands, Barisic; Lundstram, Camara; Wright, Tillman, Kent; Colak. All. van Bronckhorst

 Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti

Per quanto riguarda le statistiche ed i precedenti dobbiamo constatare che si tratta della prima volta in assoluto che scozzesi e napoletani si incrociano in una competizione europea ufficiale. Ma nella storia della SSCN registriamo una doppia partita contro un club della Scozia, ovvero  l’Hibernian FC, contro il quale gli azzurri disputarono il secondo turno di Coppa delle Fiere, oggi Europa League, nella stagione 1967/68: all’andata il Napoli del Petisso Bruno Pesaola vinse al San Paolo per 4-1, mentre, nel match di  ritorno, i padroni di casa ebbero la meglio per  5-0, estromettendo i napoletani dalla competizione.

 

Commenti